Assemble a Cannella: Goldengas e provinciale Corinaldese toccano la frazione

2' di lettura 06/10/2010 -

I residenti di Cannella non vanno più a fare acquisti in città perchè stanchi dei parcheggi a pagamento e degli extracomunitari che insistono per vendere oggettistica. Ma non solo.



Su via dei Castelli le auto sfrecciato a tutto gas nonostante le curve e la carreggiata stretta così come l'illuminazione pubblica si spegne improvvisamente a mezzanotte lungo la strada per Roncitelli. Sono le principali problematiche sollevati dai residenti della frazione senigalliese, prima tappa del tour di assemblee che la Giunta terrà sul territorio.

Assessori e sindaco hanno incontrato i residenti martedì sera al circolo. Il sindaco Maurizio Mangialardi ha illustrato anche gli accordi raggiunti con la Provincia di Ancona per il nuovo tracciato della Corinaldese che prevedono la realizzazione di un nuovo tratto in corrispondenza di Cannella. Sulla delocalizzazione della Goldengas invece “è in corso una riflessione su come raggiungere tale obiettivo”.

“Mi preme ricordare a tutti che non siamo in grado di fare promesse a causa dei pesanti tagli, pari a 6,6 milioni di euro che la Finanziaria ci impone nel bilancio 2011 -ha ricordato Mangialardi- di conseguenza ogni scelta dovrà essere ponderata”. In quanto ai parcheggi a pagamento e alla presenza negli stessi di venditori abusivi extracomunitari, il primo cittadino è stato chiaro. “La sosta a pagamento serve anche per garantire il turnover di quei parcheggi che altrimenti sarebbero sempre occupati -ha detto Mangialardi- circa poi la presenza degli extracomunitari, chiedo a tutti un po' di disponibilità verso persone che stanno forse peggio di noi. Se commettono reati allora vanno denunciati, ma in caso contrario in fondo non creano problemi. È vero, sono tanti nei parcheggi ma cerchiamo di essere un po' più solidali”.








Questo è un articolo pubblicato il 06-10-2010 alle 23:53 sul giornale del 07 ottobre 2010 - 1549 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, cannella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cXI


Faccio la stessa proposta e richiesta che faccio ormai da mesi. Realizzare una pista ciclabile che colleghi le frazioni dell'interno con Senigallia, sfruttando ad esempio il tratto adiacente il fiume Misa, mi sembra una cosa utile e pratica per diminuire il traffico stradale specie d'estate e valorizzare anche il fiume stesso. Per quanto riguarda la presenza degli extracomunitari sono anche io per la tolleranza.

Luca Panico




logoEV