contatori statistiche

Società controllate, un'interorgazione del Pdl

popolo della liberta 2' di lettura 15/10/2010 -

Interrogazione del consigliere Daniele Massaccesi sulle società controllate.



Il sottoscritto Daniele Massaccesi, Consigliere Comunale del Gruppo PDL,

premesso

che l’art. 14 comma 32, del D.L. 31 maggio 2010 n.78, conv. in Legge 30 luglio 2010 n.122, prevede che “i Comuni con popolazione compresa tra 30.000 e 50.000 abitanti possono detenere la partecipazione di una sola società; entro il 31 dicembre 2011 i predetti comuni mettono in liquidazione le altre società già costituite”;

che il Comune di Jesi possiede il 100% del capitale sociale delle seguenti Società: Jesiservizi s.r.l., ProgettoJesi s.r.l., Arcafelice s.r.l., Campo Boario S.p.A., oltre a possedere partecipazioni minoritarie nel capitale di altre nove società;

che le procedure di dismissione, fusione o cessione di società di capitali, a detta dell’Amministrazione Comunale, richiedono elevate competenze professionali giuridiche, economiche e fiscali, in materia di diritto societario, competenze che, sempre per l’Amministrazione Comunale, non sarebbero presenti all’interno dell’ente (sic!);

CHIEDE

A)se è vero che l’Amministrazione Comunale ha affidato un incarico di consulenza/od ha deliberato di avviare la relativa procedura per l’assegnazione dello stesso, con il mandato preciso di curare e sovraintendere alle procedure di cui in premessa;

B)se è vero che, pur in presenza di una situazione disastrosa di bilancio, il Comune di Jesi ha ritenuto di affidare (e lo ha già fatto o lo farà a breve) un nuovo incarico di consulenza per € 50.000,00, sostenendo che non ci sono le necessarie professionalità interne (e nonostante in Comune, nelle varie Società partecipate, e nei relativi C.d.A., ci siano i rispettivi Consulenti, nonché noti e stimati Commercialisti, e noti e stimati Avvocati, oltre all’Assessore con delega specifica, al Dirigente del Servizio Finanziario del Comune di Jesi ed al Direttore Generale);

C)se è vero che mentre il Consiglio Comunale era chiamato a deliberare l’integrazione al programma per l’affidamento degli incarichi, incrementando così la spesa prevista di ben € 50.000,00 (e lo ha fatto il 28/09/2010), il 25/09/2010 già scadevano i termini per la presentazione di curriculum e di disponibilità da parte di professionisti, fissati con un avviso a presentare quanto indicato in virtù di una determina del 9/09/2010, e che, quindi, tutto era stato evidentemente già deciso a prescindere dalla delibera del Consiglio Comunale;

D)se è vero che tutti coloro che hanno presentato il loro curriculum hanno quelle caratteristiche, ed ulteriormente anche quella di terzietà, che tutte le altre persone sopraindicate al punto B) non avrebbero, a Jesi.


da Daniele Massaccesi
Popolo delle Libertà – PDL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2010 alle 17:27 sul giornale del 16 ottobre 2010 - 799 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, Daniele Massaccesi, pdl, Popolo delle Libertà – PDL, società controllata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dlB





logoEV
logoEV