Consiglio: basta animali alle fiere, nessun racket dietro ai parcheggiatori

gennaro campanile 1' di lettura 28/10/2010 -

La vendita di animali da affezione da oggi sono banditi in tutte le fiere e mercati della spiaggia di velluto. L'annuncio è stato fatto ieri in consiglio comunale dell'assessore alla Città Sostenibile Gennaro Campanile che ha risposto ad un precisa interpellanza del consigliere del Pd Simone Sardella.



“Troppo abbiamo visto animali tenuti in condizioni precarie e sacrificati in gabbie durante lo svolgimenti di Fiere come quelle di Sant'Agostino o mercati -ha spiegato Campanile- questi animali soffrono anche durante il trasporto nei luoghi di vendita e questo non è tollerabile. La Giunta martedì scorso ha così deliberato di interdire la vendita degli animali di affezione durante fiere e mercati cittadini”.

Sempre in tema di commercio, il consigliere del Pdl Alessandro Cicconi Massi ha chiesto chiarimenti circa la presenza in molti parcheggi cittadini di numerosi extracomunitari dediti alla vendita ambulanti irregolare. Cicconi Massi ha chiesto di sapere chi o cosa si celi dietro alla loro presenza.

“Posso assicurare che da quello che ci riguarda, dietro alla presenza degli extracomunitari nei parcheggi cittadini non c'è alcuna organizzazione né tanto meno racket -ha detto l'assessore ai servizi alla persona Fabrizio Volpini- è vero, la loro presenza è in forte aumento ma questo, secondo quanto raccontatomi da uno di loro, è legata al fatto che molti lavoravano in aziende che hanno chiuso e ora sono senza lavoro”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2010 alle 00:29 sul giornale del 28 ottobre 2010 - 2189 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, gennaro campanile, assessore allo sport e al turismo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dOb


Ogni tanto una buona notizia, questa cosa andava fatta tanto tempo fa comunque meglio tardi che mai.

Meglio tardi che mai???
Allora viviamo sempre a "tiriamo a campà"!!!

Quello che finalmente è stato deciso era dovuto da troppo tempo.

Punto e basta.

Forse anche spinto da segnalazioni di intervento al Corpo Forestale dello Stato, due solo quest'anno.

Rimane il fatto che in una maggioranza PD-VERDI per 10 anni col pungo di ferro magari si sarebbe potuto fare anche prima.

E non tocchiamo poi le questioni della quercia secolare che sfiorava la Complanare o di altri abbattimenti.

Per carità!

Ludmila Cecchini Informanimali

Lo Sportello Informanimali ringrazia l'assessore Campanile e tutta l'Amministrazione comunale per la delibera di proibizione di vendita ambulante di cani e gatti, rispondendo, finalmente, alle reiterate richieste e petizioni del mondo animalista senigalliese. Contestualmente, ricordiamo che, se siamo più sensibili alle sofferenze di cani e gatti che dividono con noi le nostre case, anche altri mammiferi, uccelli, rettili ecc. sono esseri sensibili e gabbiette, vaschette ecc. sbattacchiate dappertutto fanno soffrire ( anche se la nostra specie si dimentica troppo spesso delle tante, troppe sofferenze che infligge ai compagni di viaggio sulla Terra).
la volontatria responsabile dello Sportello informanimali di Senigallia, Ludmila Cecchini,infanimalisenigallia@alice.it




logoEV