x

SEI IN > VIVERE JESI > POLITICA
comunicato stampa

Massaccesi: 'Ripensare ruoli e natura delle società partecipate'

2' di lettura
950
da Daniele Massaccesi
Popolo delle Libertà – PDL

Daniele Massaccesi

In questo momento “storico”, difficile e con contingenze particolari, vanno pure ripensati funzioni, ruoli e natura delle Società partecipate, anche alla luce delle disposizioni normative che prevedono una drastica “riduzione” di quelle già esistenti e costituite nel breve volgere di un anno.

Serve allora ancora (e serviva già veramente anche quando è stata costituita), per far un esempio la STU Campo Boario? O è il solito carrozzone, magari non sgangherato, sia perché aprioristicamente ingiusto ed irriguardoso che anche perché ingeneroso in quanto ancora effettivamente non “partito e concretamente operativo”? Ha un senso ora, anche per le difficoltà di mercato e per la situazione economico-finanziaria del paese, e di Jesi in particolare, avere questa “immobiliare”?

Sì, è vero, il progetto è la riqualificazione della zona “Campo Boario”, ma non è più semplice e concreto, e maggiormente organico ai tempi ed alla situazione che stiamo vivendo, pensare ad una diversa riqualificazione, magari meno pomposa, anche meno onerosa, ma più “legata” alla città? Non è possibile prevedere, magari, di portare al Campo Boario la Casa di Riposo, con una opportuna riqualificazione del verde e della interna zona, lasciandola così nel cuore della città e non ai margini della stessa, e posizionarla in uno dei quartiere storici di Jesi, da recuperare dal degrado, dall’incuria e dall’abbandono, strappandola al quasi “ghetto” che è ora e rifacendone un centro di vita e per una vita migliore?

Si potrebbe pensare ad una operazione che preveda magari la vendita dell’attuale Casa di Riposo e dell’area su cui insiste a terzi, con la realizzazione della nuova Casa di Riposo, più funzionale ed a norma, al Campo Boario, a carico di detti terzi, ed il pagamento di una ulteriore, congrua somma a favore del Comune da parte dell’acquirente. Potrebbe essere una idea di programmazione, senza tante STU, ma con qualche idea, e con vantaggi economici per la città, e miglioramenti per un quartiere: vorremmo ragionare in proposito, discuterne, ed attendiamo un confronto e contributi, anche critici.



Daniele Massaccesi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-11-2010 alle 17:24 sul giornale del 05 novembre 2010 - 950 letture