Quantcast

Progetto Chernobyl 'Oltre l'accoglienza', una delegazione bielorussa a Jesi

delegazione bielorussa per progetto Chernobyl "Oltre l'accoglienza" 2' di lettura 08/11/2010 -

Una delegazione bielorussa è giunta a Jesi nell'ambito del progetto Chernobyl “Oltre l'accoglienza” che mira a consolidare lo scambio formativo con l'ospedale di Vetka e la scuola di Dobrush, istituzioni che svolgono la loro attività nel cuore della zona maggiormente colpita dalla tragedia nucleare.



Il progetto, che vede coinvolti soggetti pubblici e privati in un percorso che va avanti ormai da diversi anni, è stato illustrato al sindaco Fabiano Belcecchi che ha ricevuto la delegazione in Pinacoteca, alla presenza del direttore sanitario dell'Asur 5 Virginia Fedele e del capo distaccamento dei vigili del fuoco Serafino Mandolini. Della delegazione fanno parte anche il medico chirurgo Pavl Rebenok e l'infermiera specializzata di rianimazione Ina Sharayeva che in questi giorni di permanenza a Jesi avranno modo di portare la loro testimonianza da un'ospedale di frontiera dove sono presenti patologie con statistiche di speranza di vita sicuramente sotto le medie europee.

Sarà una utile occasione di confronto con i medici dell'Asur 5 di Jesi che hanno già condiviso esperienze di scambio formativo con i colleghi bielorussi, alternandosi in importanti progetti. In particolare, oltre alla presenza a Jesi di chirurghi bielorussi in precedenti visite nel 2007 e 2009, c'è da segnalare la partecipazione del chirurgo di Jesi Franco Iantosca all'ospedale di Vetka dove ha avuto il permesso di partecipare a difficili interventi. Nel corso della presenza in città, la delegazioe bielorussa parteciperà a tre incontri pubblici di solidarietà al progetto promossi dal Circolo Legambiente di Jesi che coordina l'iniziativa e dall'Arci: domenica prossima la delegazione sarà al Circolo Arci di Fabriano, sabato 20 novembre al Circolo Arci di Mergo e sabato 27 novembre al Circolo Arci “XX Giugno” di Jesi.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-11-2010 alle 14:43 sul giornale del 09 novembre 2010 - 936 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, chernobyl, Comune di Jesi, accoglienza, bielurussia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/d9I