Quantcast

Al via Pattichiari il nuovo progetto di Banca Marche di educazione finanziaria

2' di lettura 24/11/2010 -

Banca Marche e il Consorzio PattiChiari lanciano "Patti Chiari con l'economia", un pacchetto didattico riservato ai ragazzi degli ultimi due anni delle scuole medie superiori delle Marche con cui si introducono le nozioni basilari dell'economia.



Insieme al progetto didattico i ragazzi parteciperanno anche al concorso "Sviluppa la tua idea imprenditoriale", pensato per offrire agli studenti un' occasione per mettere in pratica le nozioni acquisite. Il progetto si svilupperà a partire dal prossimo anno. Entro il 15 Gennaio 2011 gli insegnanti interessati all' iniziativa potranno iscrivere le proprie classi sul portale www.economiascuola.it o contattare la segreteria operativa del Consorzio PattiChiari ( tel. 06 676 7859 ).

Da febbraio si svolgeranno le lezioni in classe tenute dagli insegnanti. Si parlerà di globalizzazione, di sistema bancario e di strumenti di gestione del denaro. Ad aprile si svolgeranno gli incontri in aula con alcuni dirigenti di Banca Marche che parleranno di economia aziendale. Gli insegnanti che aderiranno all' iniziativa potranno poi far partecipare le proprie classi a " Sviluppa la tua idea imprenditoriale ", un concorso che offre la possibilità di presentare un progetto imprenditoriale, che dovrà avere un risvolto di utilità sociale, utilizzando un software on - line disponibile sul portale www.economiascuola.it .

I progetti saranno presentati in una cerimonia di premiazione che si svolgerà a maggio in Banca Marche : il progetto vincitore a livello regionale parteciperà alla premiazione nazionale a Roma. Banca Marche aveva già aderito al programma PattiChari con l' economia negli scorsi anni : nel 2007 - 2008 in provincia di Reggio Emilia e nel 2009 - 2010 in provincia di Ancona. Nel 2011 il programma sarà esteso a tutte le province delle Marche: Pesaro - Urbino, Ancona, Macerata, Fermo, Ascoli Piceno. " Abbiamo deciso - spiega Massimo Bianconi, direttore generale di Banca Marche - di sostenere la crescita della cultura finanziaria dei giovani perchè siamo convinti che un cittadino meglio informato sarà più consapevole delle proprie scelte finanziarie e quindi più libero". "L'analfabetismo economico - commenta Michele Ambrosini, presidente di Banca Marche - rappresenta ai giorni nostri l' equivalente dell' incapacità di sapere leggere e scrivere dei secoli passati. Insegnare ai giovani l' economia li aiuterà ad essere cittadini migliori".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2010 alle 14:48 sul giornale del 25 novembre 2010 - 980 letture

In questo articolo si parla di economia, jesi, macerata, banca marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/eIG





logoEV