Quantcast

Un Trovatore tecnologico al Teatro Pergolesi

piazza della repubblica 3' di lettura 24/11/2010 -

Un Trovatore tecnologico al Teatro Pergolesi di Jesi con la regia e ideazione scenica di Cristina Mazzavillani Muti, da sabato 27 novembre alle ore 21, replica domenica 28 novembre alle ore 16. Dirige Nicola Paszkowski, con lui un cast di giovani interpreti. L’allestimento è una coproduzione tra Fondazione Pergolesi Spontini, Teatro Alighieri di Ravenna, Teatro dell'Aquila di Fermo, Teatro Rendano di Cosenza, Teatro Comunale di Ferrara, Teatro Verdi di Pisa.



L’allestimento propone una lettura moderna del capolavoro di Verdi, grazie all'uso strutturale ed intensivo delle tecnologie multimediali, pur con continui e precisi rimandi alla tradizione dell'opera. Regia e ideazione scenica sono di Cristina Mazzavillani Muti, per la prima volta al Teatro Pergolesi di Jesi, in un allestimento trasognato e d'avanguardia presentato da Ravenna Festival nel 2003, ripreso a novembre al Teatro Alighieri di Ravenna. Spiega Cristina Mazzavillani Muti, in una recente intervista: “Spazio sonoro, luce, visionarietà: sono queste le dimensioni entro cui la scena e la narrazione trovano corpo. Tutto comincia da lì: da quelle tre console, tecnologici intrecci di leve e pulsanti, disseminati in platea. La modernità della tecnica multimediale è qui messa al servizio di cantanti giovani, in un grande laboratorio, capace di scongiurare ogni rischio di routine”.

La scelta di realizzare una scenografia totalmente virtuale aprì nel 2003 una nuova strada rispetto all'uso della tecnologia in teatro. “Grazie al progresso tecnologico – spiega ancora la regista – oggi è possibile fare ciò che sette anni fa non era realizzabile”. I progressi compiuti dalla tecnologia consentono di cogliere nuove suggestioni rileggendo le immagini di Ravenna e dei suoi luoghi che saranno il teatro di una vicenda senza luogo e tempo. Una città da cui emergono rugginosi ruderi industriali, ed in cui le immagini si sovrappongono in una stratificazione onirica di agitate visioni. Secondo titolo nel cartellone della 43esima Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi di Jesi, Il trovatore di Giuseppe Verdi va in scena sabato 27 novembre alle ore 21 e domenica 28 novembre alle ore 16. Visual director è Paolo Micciché, le immagini fotografiche sono di Enrico Fedrigoli, le luci di Vincent Longuemare, progetto spazializzazione dei suoni a cura di Alvise Vidolin ripreso da BH Studio, i costumi sono di Alessandro Lai.

L'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, fondata da Riccardo Muti nel 2004, è diretta per Il trovatore dal Maestro Nicola Paszkowski, che con questo titolo debutta in un titolo di Verdi. Il Coro del Teatro Municipale di Piacenza è diretto da Corrado Casati. Interpreti: Antonio Coriano / Piero Pretti (Manrico), Anna Kasyan / Simge Büyükedes (Leonora), Dario Solari / Alessandro Luongo (Conte di Luna), Anna Malavasi / Clara Calanna (Azucena), Deyan Vatchkov / Luca Dall’Amico (Ferrando), Laura Baldassari (Ines), Giorgio Trucco (Ruiz, e un messo), Diego Manto / Tommaso Norelli (Un vecchio zingaro). Dopo Jesi, l’opera va in scena al Teatro dell'Aquila di Fermo (4 e 5 dicembre), al Teatro Rendano di Cosenza (11 e 12 dicembre), al Teatro Comunale di Ferrara (8 e 9 gennaio) e al Teatro Verdi di Pisa (15 e 16 gennaio). La 43ª stagione lirica del Teatro Pergolesi di Jesi, organizzata dalla Fondazione Pergolesi Spontini guidata dall’Amministratore Delegato William Graziosi e dal Direttore Artistico Gianni Tangucci, gode del finanziamento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Marche (Assessorato Beni e Attività Culturali), della Provincia di Ancona, del sostegno dello sponsor principale Banca Marche, dei privati riuniti nel raggruppamento Art Venture (Gruppo Pieralisi, Leo Burnett Italia, Moncaro, New Holland-Gruppo Fiat, S.E.DA., Starcom Italia), della Camera di Commercio di Ancona e della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi. Biglietti: da 12 a 65 euro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2010 alle 19:18 sul giornale del 25 novembre 2010 - 4274 letture

In questo articolo si parla di teatro, jesi, spettacoli, fondazione pergolesi spontini, teatro pergolesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/eKP





logoEV
logoEV