Quantcast

Unione dei comuni, potenziato il parco mezzi della polizia locale con un nuovo ufficio mobile

Giancarlo Carbini 3' di lettura 26/11/2010 -

L’Unione dei comuni della Media Vallesina provvederà all’acquisto di un nuovo ufficio mobile per la Polizia locale. Si tratta di un automezzo, un Doblò Fiat, che verrà dotato di tutte le attrezzature necessarie a presidiare il territorio.



L’organismo che riunisce i comuni di Maiolati Spontini, Castelplanio, Castelbellino, Montecarotto, Poggio San Marcello, Monte Roberto e San Paolo di Jesi, prosegue dunque nella strategia di potenziamento dei servizi, anche attraverso strumenti e mezzi a cui i Comuni singolarmente non potrebbero accedere perché risulterebbero eccessivamente gravose, ma capaci invece di concretizzarsi proprio grazie all’Unione. La Polizia locale ha già a disposizione dal dicembre del 2005, acquistato sempre dall’organismo sovracomunale, un altro ufficio mobile, un Opel Vivaro, rivelatosi molto utile per le attività dei vigili e in particolare per quelle a contatto con l’utenza.

Ora il servizio si raddoppia con l’arrivo del nuovo centro mobile di monitoraggio intercomunale del traffico. Si tratta di una vettura allestita come un vero e proprio ufficio con sedili, scrivanie, cassettiere e vani porta oggetti e tanta tecnologia: allacciamento pc, fax, fotocopiatrice e stampante, apparati ricetrasmittenti. I vani ospitano tutta l’attrezzatura di servizio di infortunistica stradale e di protezione civile con accessori di completamento come etilometro, autovelox, gruppo elettrogeno. Il Doblò Fiat entrerà a far parte del parco mezzi della Polizia locale grazie ad un progetto presentato in partenariato dai comuni di Maiolati Spontini e Castelplanio, ma sarà finanziato per circa 20 mila euro con fondi arrivati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e per i restanti 16 mila euro con quelli messi a disposizione dall’Unione, per un costo complessivo di 36 mila euro. Sarà utilizzato in tutto il territorio dei sette Comuni.

La gara per l’acquisto del mezzo sarà espletata entro dicembre e dai primi mesi del prossimo anno potrà iniziare a circolare nei paesi della Media Vallesina. Il presidente dell’Unione dei Comuni Demetrio Papadopoulos evidenzia come il potenziamento del parco mezzi della Polizia locale sia “uno strumento importante per garantire un maggior presidio del territorio” ma nello stesso tempo denuncia l’impossibilità per l’Unione di effettuare nuove assunzioni.

“Nonostante con una popolazione di oltre 20 mila abitanti per i sette Comuni dell’unione – osserva - e la necessità per legge di avere una dotazione di almeno 20 vigili, uno per ogni mille residenti, ne abbiamo in organico la metà”. Un concetto ribadito anche dall’assessore alla Polizia locale dell’Unione, nonché sindaco di Maiolati Spontini Giancarlo Carbini. “Il nuovo mezzo garantisce una maggiore presenza sul territori mirata soprattutto ad agevolare il contatto della polizia Locale con gli utenti e a favorire il controllo preventivo del territorio anche per quanto riguarda aspetti relativi all’ordine pubblico. Purtroppo però l’organico dei vigili risulta sottodimensionato anche a causa del blocco delle assunzioni imposto dalla Legge Finanziaria”.


da Unione dei Comuni della Media Vallesina




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2010 alle 18:54 sul giornale del 27 novembre 2010 - 840 letture

In questo articolo si parla di attualità, Vallesina, Comuni, unione dei comuni della media vallesina, giancarlo carbini, polizia locale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/eQH





logoEV
logoEV