Al Teatro Moriconi di Jesi in scena “X.T.C. 2”

teatro studio moriconi 06/12/2010 -

Torna “LIVE IN”, la Stagione di Teatro Giovani curata nella direzione artistica ed organizzativa dal Teatro Pirata, e promossa dalla Fondazione Pergolesi Spontini e dai Comuni di Jesi, Maiolati Spontini, Montecarotto, Monte San Vito e San Marcello, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Marche e della Provincia di Ancona.



Collaborano il Dipartimento Dipendenze Patologiche - ASUR ZT5, Emergency Jesi, e la Rassegna Malati di Niente. La stagione, giunta alla 13esima edizione, inaugura martedì 7 Dicembre alle ore 21,15 al Teatro Studio V. Moriconi di Jesi con un appuntamento ad ingresso libero, “X.T.C. 2”, uno spettacolo di informazione primaria sulla tossicodipendenza giovanile, firmato da Filippo Arcelloni con Antonio Russo ed Enzo Valeri Peruta.

La compagnia dei Piacenza Kultur Dom mette in scena l’uso e l’abuso delle sostanze stupefacenti, senza giudizi ma con informazioni dettagliate sui danni fisici, psichici e sociali provocati. Lo spettacolo si avvale della collaborazione del Dipartimento Dipendenze Patologiche - ASUR ZT5. X.T.C. non è altro che la formula chimica dell’Ecstasy , parola inglese che corrisponde ad una droga chimica, una tra le più conosciute e massmediate droghe illegali, che racchiude nella sua stessa sigla la promessa di un “estatico” distacco dagli attimi quotidiani. X.T.C. 2 parla dell’uso delle droghe illegali in modo neutro, è uno spettacolo d’informazione primaria che non emette giudizi ma lascia informazioni sull’uso e sull’abuso delle sostanze tossiche, sui loro danni fisici, psichici e sociali.

Nello spettacolo le informazioni passano attraverso un percorso ricco di ironia e momenti di riflessione per terminare con una domanda senza risposta. La figura del drogato, della siringa non esistono più, sono immagini vecchie, superate; ora la droga è un prodotto che viene venduto sul mercato con tecniche di confezionamento, promozione e vendita, identiche a quelle di un marchio sportivo o automobilistico. Il “marketing dello sballo” è un’industria efficiente con ampio margine di guadagno che promette rapide vie per la felicità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-12-2010 alle 12:23 sul giornale del 07 dicembre 2010 - 647 letture

In questo articolo si parla di teatro, jesi, spettacoli, fondazione pergolesi spontini, teatro studio moriconi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/fan