San Paolo di Jesi: appuntamento con la 308° Cavata delle Zitelle

san paolo di jesi 06/12/2010 -

A San Paolo di Jesi, torna la tradizionale rievocazione storica della “Cavata delle Zitelle” che, giunta alla 308° edizione, si svolgerà l’8 dicembre nel centro storico del paese.



Era il 1702 quando Don Anton-Jacopo Agabiti firmò il suo testamento, in cui ordinava ai posteri di conservare le rendite della parrocchia per le Zitelle del paese, scelte sulla base dei requisiti di povertà e onorabilità.

Ancora oggi, questa tradizione continua anche se in versione moderna. Ad aprire la manifestazione la premiazione, alle ore 15, dei vincitori del concorso nazionale di poesia “Verdicchio in Versi” presso il Salone “Don Cesare Carbonari”, in piazza del Comune. Dopo la presentazione del libro “La Cetra di Bacco” curato da Riccardo Ceccarelli, alle 17,30 la manifestazione si sposterà all’aperto con la sfilata delle zitelle che da piazza Ricci raggiungeranno la chiesa parrocchiale, precedute dalla banda musicale di San Paolo di Jesi.

Alle 18,45, in piazza del Comune, dopo il saluto, il sindaco di San Paolo di Jesi Sandro Barcaglioni conferirà la cittadinanza onoraria al Giudice di Pace Vincenzo Seneca. Seguirà l’imbussolamento ed estrazione delle due zitelle, come da testamento di Agabiti, ed il brindisi finale con vin brulè e caldarroste per tutti offerti dalla Pro Loco.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-12-2010 alle 12:09 sul giornale del 07 dicembre 2010 - 1112 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/faj