Rinviato a marzo Dialettiamoci

1' di lettura 17/12/2010 -

In considerazione delle avverse condizioni meteorologiche e delle difficoltà di movimento causate dal ghiaccio, è stato rinviato anche lo spettacolo Dialettiamoci previsto per domenica 19 dicembre, ore 21, al teatro La Fenice.



Lo spettacolo, proposto dalla Consulta per il Volontariato e dalla Consulta per la Cultura, e messo in scena dall’Associazione Culturale La Tela, dall’Associazione Culturale Rione Porto (Gruppo dialettale I Mazzamurei) e dalla Filodrammatica La Sciabica, sarà recuperato la data del 4 marzo 2011.

I biglietti venduti per lo spettacolo del 19 dicembre saranno naturalmente validi per lo spettacolo del 4 marzo. A questo proposito si ringraziano le tante persone che hanno già acquistato i biglietti per il sostegno e la partecipazione al progetto Disabiità senza barriere, che vedrà impegnati gli organizzatori e le Compagnie teatrali per il prossimo appuntamento.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2010 alle 14:40 sul giornale del 18 dicembre 2010 - 1399 letture

In questo articolo si parla di teatro, comune di senigallia, teatro la fenice, senigallia, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/fzz


Commento modificato il 18 dicembre 2010

Prima di regalare panettoni Motta, Alemagna (o altre marche blasonate) agli amici prendete in considerazione la possibilità di regalare loro panettoni di produzione artigianale e cesti natalizi con prodotti del frantoio Montedoro: sosterrai le Associazioni Omphalos (rete per l’individuo e l’integrazione), Anire (ass. nazionale di riabilitazione equestre), Anf (ass. italiani per la cura della neurofibromatosi) ed Anffas (ass. nazionale famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale) che potranno affrontare con più serenità, forti di un piccolo contributo economico ma di un grande sostegno morale che la scelta di preferire un nostro panettone comporta, i progetti che si realizzeranno in sinergia rivolti alle attività extrascolastiche dei ragazzi dei quali si prendono cura.

info e prenotazioni: paolobelogi@gmail.com