Piazza Speranza, in scena il musical che ha impegnato i giovani della parrocchia

musica 27/12/2010 -

La notte di natale e di santo Stefano in una Chiaravalle intorpidita dal freddo è andato in scena il musical diretto e sceneggiato da Marco Fulgenzi: Piazza Speranza.



Il fatto che in entrambe le serate si sia registrato il tutto esaurito la dice lunga sulle aspettative che si avevano sullo spettacolo. Intorno ai millecinquecento biglietti venduti per le due serate rendo piazza speranza un successo di pubblico. Piazza Speranza interamente autoprodotto e completamente inedito nelle musiche e nei testi, ha impegnato giovani e meno giovani della parrocchia di Chiaravalle, ed è proprio questa la forza del musical, una speciale amalgama tra generazioni, un progetto ambizioso che si fa forza sulla perseveranza e la costanza dell’impegno di tutti i partecipanti. In un mondo parallelo fatto solo di deserto e terra secca, l’aridità dei cuori delle persone regna sovrana: egoismo, cupidigia, voglia di primeggiare. Un sacerdote, padre Tobia, sogna invece un mondo diverso e quindi crea un’oasi di pace, chiamata Piazza Speranza, dove le buone relazioni e l’amore guidano ogni attività, una piazza e una speranza che anteporrà anche a se stesso donandosi completamente all’altro.

Il tema della essere comunità e dell’affidamento all’altro è il nocciolo di una trama mai scontata e ben pensata, le musiche azzeccate sono calzanti create da musicisti con una buona esperienza alle spalle. Ottime le prove dei personaggi principali e ottime individualità, ma fare nomi risulta deleterio in un progetto in cui il cui il vincitore è sicuramente il gruppo. Quella andata in scena è la miglior parte di una generazione chiaravallese, che conferma l’oratorio e la parrocchia come fondamentale centro educativo per la città. E’ stato un evento che rilancia i giovani chiaravallesi e che è sintomo di un importante fervore giovanile a dispetto delle apparenze.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-12-2010 alle 17:37 sul giornale del 28 dicembre 2010 - 2361 letture

In questo articolo si parla di chiaravalle, spettacoli, Matteo Bitti, musiciìa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/fRC