Pd: crisi economica e occupazionale in Vallesina

emanuele lodolini 1' di lettura 28/12/2010 -

Il Partito Democratico della provincia di Ancona vuole mantenere alta l’attenzione sulla situazione occupazionale e economica e per questo verranno messe in cantiere iniziative specifiche sui temi del lavoro.



I dati che arrivano dalle aziende, dai sindacati e dalle istituzioni mostrano che la situazione in vallesina è seria.

“Questo è un momento duro per il lavoro – dice il segretario provinciale Emanuele Lodolini – e il Governo continua a rimanere inerte davanti ai dati che confermano che la crisi c’è ed devastante. Come principale forza d’opposizione di questo paese ma forza di governo nei territori, vogliamo fare del lavoro il tema dal quale si riparte, a differenza di questo Governo che ha lasciato vacante il posto di ministro dello Sviluppo economico per 5 mesi, taglia su scuola e conoscenza, che sono i motori per favorire lo sviluppo e non ha politiche industriali. Vogliamo offrire proposte, vogliamo porre con forza il tema del lavoro e dei giovani per dare una prospettiva vera anche al nostro territorio”.

“La situazione è preoccupante – continua il Segretario - e la crisi non è stata affatto superata: i timidi segnali di ripresa che si sono intravisti non sono sufficienti. Per uscire dalla crisi il Pd ha delle proposte e le prime su cui puntare per recuperare delle risorse per riversarle su investimenti e salari sono la tassazione delle rendite finanziarie e patrimoniali e una vera lotta all’evasione”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-12-2010 alle 15:03 sul giornale del 29 dicembre 2010 - 1033 letture

In questo articolo si parla di lavoro, partito democratico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/fSq