Belvedere Ostrense: tempo di bilanci, tra scuola e cantieri

Belvedere Solidarietà e Democrazia 29/12/2010 -

L’anno 2010 sta volgendo al termine e come si conviene alla fine di ogni anno anche per il nostro Gruppo consiliare è tempo di bilanci. Le scorse settimane abbiamo tenuto alcune assemblee pubbliche dove abbiamo illustrato le nostre attività sia in ambito generale di gruppo sia in ambito amministrativo comunale svolte nel corso del 2010.



Il nostro impegno ci ha visti consolidare l’apporto informativo verso i cittadini con le tre uscite annuali del nostro giornalino, il costante aggiornamento delle notizie online sul nostro blog ed in aggiunta a fine anno con la creazione dell’account su facebook. Sono stati consolidati i nostri rapporti collaborativi con gli organismi amministrativi Provinciali e Regionali tramite la assidua partecipazione alle varie manifestazioni/assemblee e principalmente con appropriati incontri sia in Provincia che in Regione mirati all’analisi delle principali problematiche del nostro paese. E’ risaputo che in ambito amministrativo non è semplice lavorare dal palco dell’opposizione, anche perché nella maggior parte dei casi la minoranza è relegata ai margini dell’azione amministrativa.

Nonostante tutto, la costanza e la tenacia messa in campo da tutto il Gruppo di “Belvedere Solidarietà e Democrazia” ha permesso di tallonare l’operato dell’amministrazione comunale sia con un attento controllo dell’ operato quotidiano ma anche tramite un lavoro volto alla propositività ed alla collaborazione che ha avuto risvolti positivi in diverse decisioni strategiche ed importanti per il futuro di Belvedere Ostrense. Noi c’eravamo richiamandoli alla riflessione e a ritornare sulla posizione intrapresa quando l’amministrazione comunale aveva deciso di trasferire la scuola elementare di Belvedere a San Marcello. Noi c’eravamo quando pur essendo estremamente concordi alla trasformazione degli IIRRBB nonostante le nostre osservazioni si è portato in Consiglio Comunale in maniera un po’ frettolosa il nuovo statuto della “Fondazione Verri e Beanbucci” ottenendo poi la possibilità di revisione. Noi c’eravamo quando facevamo notare che erano stati addebitati in maniera poco oggettiva ai cittadini, diversi lavori di manutenzione straordinaria al Civico cimitero chiedendo a viva voce di regolamentare tale disciplina con la costituzione di una Commissione consiliare.

Noi c’eravamo contrastando la filosofia adottata quando su responsabilità diretta di alcuni amministratori sono stati eseguiti diversi lavori senza attenersi alle formali procedure trascurando quelle che sono le più elementari normative in materia di sicurezza sui cantieri di lavoro. Noi c’eravamo quando con l’intento di far trattare in maniera imparziale tutti i cittadini abbiamo cercato di contrastare le procedure poco lineari intraprese con i bandi di mobilità adottati per le nuove assunzioni del personale in Comune. Noi c’eravamo quando abbiamo segnalato che non era stata portata alla valutazione del Consiglio comunale la variazione del programma triennale delle opere pubbliche una importante opera di manutenzione viaria dimenticata in un “cassetto”. Noi c’eravamo quando pur senza fare ostruzionismo abbiamo segnalato alcune lacune sulla linea programmatica del bilancio preventivo 2010. Noi c’eravamo quando abbiamo proposto la redazione di un regolamento che disciplini in maniera equa ed oggettiva le elargizioni di contributi assistenziali ai cittadini in situazioni di particolare disagio socioeconomico.

Noi c’eravamo quando abbiamo sollecitato all’amministrazione comunale i lavori di manutenzione sulle strade periferiche di campagna ridotte in uno stato pietoso solo per una inutile attesa di verifica su una evidente incompatibilità di ruoli di un consigliere comunale poi di conseguenza dimissionario. Noi ci saremo con la stessa costanza, determinazione e presenza in maniera il più possibile costruttiva anche in futuro affinché l’opera amministrativa salvaguardi i diritti di tutti i cittadini belvederesi e sia volta a far si che Belvedere Ostrense non entri nel vortice del declino che stanno subendo tutte le piccole realtà periferiche come il nostro paese.


da Belvedere Solidarietà e Democrazia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-12-2010 alle 09:45 sul giornale del 30 dicembre 2010 - 1015 letture

In questo articolo si parla di politica, belvedere ostrense, belvedere solidarietà e democrazia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/fTN