Quantcast

Tennis: successo a Trento per la monsanese Giovanna Fioretti

Giovanna Fioretti 3' di lettura 06/01/2011 -

Un inizio dell’anno entusiasmante per Giovanna Fioretti, protagonista di un vero e proprio “exploit” a Trento, nel primo grande appuntamento dell’anno del tennis italiano, l’Open Nazionale Trofeo “Star Trading”. La quindicenne tennista monsanese, proveniente dalle qualificazioni, ha scalato ben tre tabelloni, per approdare al 1° turno della “player list” principale.



Sei matches in tre giorni, 10 sets vinti e 4 persi: questo il ruolino di marcia di una autentica maratona, che ha visto la Fioretti “macinare” nelle prime quattro partite avversarie di rango, con una classifica nettamente migliore e dunque favorite sulla carta, ma rese innocue sui campi in “play it” dell’ATA Battisti, con un gioco fatto di precisione, variazione dei colpi e potenza, con una tenuta nervosa e quella capacità di “leggere” in corsa il match che rappresentano i suoi punti di forza.

Arrivata a Trento la sera del 1 gennaio con la sua fresca classifica 2011 (3.1), condizionata negativamente dai tre mesi di stop a causa della rottura del legamento alla caviglia destra dello scorso aprile, Giovanna affrontava con un po’ di apprensione il primo match, contro la fiorentina Arianna Tricarico. Ma, dopo un inizio in salita nel primo set, lasciava appena un game nel secondo, chiudendo 6-3 6-1.

Da lì è iniziata una marcia da protagonista, con un gioco sempre più convincente, contro avversarie sempre più forti, in matches giocati spesso a poche ore uno dall’altro. Dopo la Tricarico, è toccato alla veneta Alberta Detogni (2.8), battuta 6-1 6-4. La mattina dopo, la ventunenne cuneese Anna Agamennone (2.6), con un 6-1 6-2 in poco più di un ora. Servizio sempre più incisivo e gioco aggressivo, e nel pomeriggio un netto 6-2 6-1 a Martina Mazzoleni (1992, 2.6, Ct Cesano Maderno).

Terzo giorno, e ancora una vittoria, contro una delle più forti e promettenti U16 italiane, Bea Torelli (CT Albinea), in possesso di un gioco potente ma ancora acerbo. Avanti 5-3 30-0 nel primo set, Giovanna iniziava a pagare la stanchezza, facendosi rimontare fino al 5-7, riuscendo poi a vincere 6-1 il secondo, chiudendo il match con un secco 6-2 al terzo, grazie alle sue doti caratteriali. Doti che non sono bastate nel sesto match nel pomeriggio di martedì, il primo del tabellone principale. Contro la diciannovenne meranese Jasmin Ladurner (2.4) e il suo diritto devastante da tutto campo, Giovanna pagava andava progressivamente “in riserva”, arrendendosi sul piano fisico, dopo un grande primo set, vinto in rimonta, perdendo al terzo (7-5 4-6 2-6) al termine di una battaglia di due ore giocata fino all’ultimo punto.

Per Giovanna, un inizio davvero entusiasmante, indicativo dei progressi fatti, e potenzialmente promettente, che le apre le porte ad un 2011 che promette grandi risultati e progressi, tecnici e di classifica, verso i vertici di categoria, con una attività nazionale e internazionale che impegnata da protagonista.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-01-2011 alle 17:40 sul giornale del 07 gennaio 2011 - 3689 letture

In questo articolo si parla di sport, tennis, monsano, giovanna fioretti, giotennis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/f53





logoEV
logoEV