Monte San Vito: Rifondazione sta con Gloria Sordoni

partito rifondazione comunista 18/01/2011 -

Il prossimo 13 febbraio i cittadini di M.S. Vito saranno chiamati a votare. Dopo un lungo iter giudiziario la salomonica scelta del ballottaggio. Il dato politico, inequivocabile, resta tuttavia quello del maggio 2009.



Vale a dire la volontà di far proseguire l’esperienza di rinnovamento e partecipazione che il sindaco Sordoni ha avviato nella precedente consiliatura. Un progetto per riconnettere società e politica, per costruire sulla difesa del territorio, sulla riconnessione delle reti sociali, sul valore dei diritti il proprio programma amministrativo.

Questa è stata la discriminante che ha diviso a M.S. Vito la conservazione dal rinnovamento, questa la motivazione per cui si è provato e si dovrà continuare a sperimentare la politica del fare e del decidere insieme. Solo la riconferma del sindaco Sordoni può garantire tutto questo. Solo la riconferma del sindaco Sordoni può consentire alle sinistre il terreno di un confronto che ritrovi le ragioni dell’unità sul terreno concreto della difesa dei diritti sociali, ambientali e civili che sono di tutti i cittadini, mettendo, speriamo per sempre, fuori gioco chi ha pensato che modernità per la sinistra significasse contiguità e vicinanza con il mondo degli affari e del profitto.

Rifondazione Comunista conferma perciò il proprio sostegno coerente a Gloria Sordoni certa, comunque, che questo progetto quale che sia il risultato del ballottaggio, continuerà dando alla città un presidio sicuro di democrazia, trasparenza, impegno.


da Partito della Rifondazione Comunista




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2011 alle 15:55 sul giornale del 19 gennaio 2011 - 753 letture

In questo articolo si parla di politica, monte san vito, Partito della Rifondazione Comunista, partito rifondazione comunista

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/grF