Primo bilancio sulla pedonalizzazione di corso Matteotti

corso Matteotti 26/01/2011 -

Una riunione con circoscrizione, associazioni di categoria, associazioni dei portatori di handicap e Conerobus per fare un primo bilancio sulla pedonalizzazione di corso Matteotti a circa un mese e mezzo dall'avvio e dunque a metà percorso rispetto ai tre mesi di tempo stabiliti come fase sperimentale del progetto.



L'incontro l'ha convocato per giovedì della prossima settimana l'Amministrazione comunale con l'obiettivo di condividere con tutti i soggetti interessati eventuali criticità, suggerimenti, proposte operative. Un incontro che sarà propedeutico alla commissione consiliare in programma lunedì 7 febbraio dove, a quel punto, l'Amministrazione comunale potrà portare all'attenzione dei consiglieri comunali il contributo ricevuto dalla circoscrizione (per quanto riguarda soprattutto le problematiche dei residenti e dei liberi professionisti) e dai rappresentanti dei commercianti, degli artigiani, dei disabili e del trasporto pubblico.

A tal fine, nella lettera inviata a tali soggetti, l'Amministrazione comunale chiede di raccogliere tra i propri associati le eventuali istanze così da avere una rappresentazione completa delle problematiche sul tavolo e provare ad individuare le possibili soluzioni. Il tutto prescindendo dal fatto che la pedonalizzazione di corso Matteotti, sollecitata dall'intero Consiglio comunale ed auspicata dalla stragrande maggioranza dei cittadini, è una scelta irreversibile e che potrà avere una diversa modulazione sia per venire incontro alle esigenze di chi vive ed opera nel centro, sia per tutelare al meglio la fruibilità pedonale.

A proposito degli interventi legati alla pedonalizzazione, va segnalato che sono in corso nell'area di via Mura Occidentali individuata per il carico e scarico gli annunciati lavori per agevolare tali operazioni, tramite il livellamento tra sede stradale e marciapiedi. Il cantiere è stato aperto solo in questi giorni su richiesta delle categorie produttive che avevano chiesto di non effettuare tali lavori sia nelle festività natalizie, sia nelle prime due settimane dei saldi. Il servizio opere pubbliche ha dato disposizioni affinché i lavori, pur riducendo lo spazio a disposizione, non pregiudichino in alcun modo le operazioni di carico e scarico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2011 alle 12:58 sul giornale del 27 gennaio 2011 - 847 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gHz