Provvedimenti pm10, riprendono gli incontri con le circoscrizioni

Gilberto Maiolatesi 1' di lettura 31/01/2011 -

Riprendono questa settimana gli incontri con circoscrizioni ed associazioni di categoria sui provvedimenti da assumere nella mobilità urbana per contrastare il fenomeno delle polveri sottili.



Dall'assemblea al quartiere Prato sono emerse infatti delle ipotesi che sono ovviamente da verificare e per le quali è opportuno ricercare un'ampia condivisione da un lato con tutti i soggetti a vario titolo coinvolti, dall'altro con la Regione Marche. Tale ipotesi innanzitutto non prenderebbero in considerazione le cosiddette “zone rosse”, vale a dire aree di città soggette alle restrizioni al traffico, ma coinvolgerebbero l'intero territorio comunale. Secondariamente i cinque giorni oggetto del protocollo con la Regione sarebbero spalmati non dal lunedì al venerdì, ma ridistribuiti in maniera tale da ricomprendere anche il fine settimana.

Infine si prevederebbero deroghe sia per il car pooling, sia per il carico e scarico. Quanto all'applicazione del provvedimento, vi è la possibilità di partire uniformemente con gran parte degli altri Comuni della provincia (tra cui Senigallia, Falconara, Chiaravalle) da lunedì 14 febbraio. Su queste basi si avvierà un confronto che ci si augura costruttivo e responsabile, ben sapendo tutti che tali provvedimenti da soli non risolvono il fenomeno delle polveri sottili, ma che costituiscono necessariamente un primo passo, anche per stimolare la Regione e gli altri enti preposti ad individuare misure più efficaci su area vasta.


da Gilberto Maiolatesi
assessore all'ambiente
ed all'integrazione





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2011 alle 17:23 sul giornale del 01 febbraio 2011 - 832 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, gilberto maiolatesi, pm10

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gS8