Mangialardi su Zapping, Radio 1, per salvare la vita di Asia Bibi

Maurizio Mangialardi 02/02/2011 -

Il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi è intervenuto martedì sera su Radio Uno Rai, nella trasmissione Zapping per aderire all'appello per salvare la vita ad Asia Bibi.



Asia Bibi è stata condannata a morte dal governo Pakistano per blasfemia. La donna ha 37 anni ed è madre di due figli. Su Viivere Italia altre informazioni.

La campagna di Zapping, lanciata dal conduttore Aldo Forbice, ha già raccolto oltre 64.000 adesioni.
Per aderire è sufficiente mandare una mail a zapping@rai.it.

"Mi ha fatto molto piacere che la redazione di Zapping mi habbia cercato - ha detto Maurizio Mangialrdi -. Ho aderito convintamente a questa campagna perché l'accusa di blasfemia è un insulto all'umanità. Spero che tanti altri aderiscano".

L'intervento di Mangialardi a Zapping
1'46'' - 1,6Mb





Questo è un articolo pubblicato il 02-02-2011 alle 23:08 sul giornale del 03 febbraio 2011 - 21052 letture

In questo articolo si parla di attualità, michele pinto, maurizio mangialardi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gYA


Condivido l'appello di Maurizio per la madre pachistana.

Detto questo a margine del mio commento voglio far rilevare come a mio avviso Zapping, condotto da Aldo Forbice sia la peggiore e più faziosa trasmissione radiofonica della Rai.
Un esempio?
Eccolo tratto da Wikipedia:

Nel maggio 2004 il conduttore Aldo Forbice diede la notizia che a Gaza[10]
« continuava il massacro degli israeliani. Altri cinque sono morti per lo scoppio di una mina. Una gentile radioascoltatrice chiama per dire che la completezza dell'informazione richiederebbe di dare tutta la notizia. Ovvero? Chiede Forbice con voce burbera. Ovvero, dice la signora sono morti cinque soldati israeliani e sei palestinesi tra cui un ragazzo di dodici anni. Ognuno dà le notizie come gli pare, risponde Forbice con voce adirata, per l'informazione ci sono i telegiornali. Se volete tutta l'informazione, ascoltate quelli. E chiude la telefonata. »

Altri illuminanti esempi su Wikipedia...alla voce Aldo Forbice

Ho avuto modo di verificare , da tempo, con le mie orecchie, che Forbice non è fazioso, di più.Una cosa ricordo particolarmente emblematica:l'etichettattura, con tono di voce supponente e liquidatorio,di Grillo come fenomeno non serio, cui non parlare.Uno dei tanti esempi di disservizio delle reti televisive pubbliche.Ricordo anche le tante battaglie civili.Ricordo una spiccata preferenza il centro destra.Rammento che pure ci sono state tante vittime innocenti e inermi fra la popolazione civile palestinese ed è assurdo liquidare.rammento la fretta con cui Forbice chiude le telefonate sgradite, senza alcun diritto di replica nemmeno di fronte all'evidenza più totale.
Lodevolissimo l'impegno umano del sindaco.Non è da tutti i sindaci andare a Zapping.I comuni, in Italia, sono più di ottomila, mi pare.
Ovviamente esorto tutti coloro che leggono a firmare per la campagna.

e pensare che al momento , nella polveriera pakistana, governa il partito "riformista", quello fondato dal padre di Benazir Bhutto.
pensare che il primo ministro pakistano è il marito di Benazir BHutto.

Gli ospiti di zapping in collegamento fisso radiofonico sono sempre di qualità e non vengono trattati come gli ascoltatori.Panebianco, Gian Franco Pasquino,altri due o tre.Non ascolto Zapping da anni.

Mi associo in toto al commento di Quilly. Se c'è una trasmissione faziosa e vergognosamente di parte alla radio, quella è Zapping. Un conduttore che maltratta tutti quelli che dimostrrano un'idea differente dalla linea editoriale sua e dei suoi referenti. Lasciatela accesa ma non ascoltiamola. Per quanto riguarda il sostegno alla donna pakistana, condivido in pieno il sostegno, ma zapping lo promuove solo perchè porta in evidenza le storture dell'Islam

Concordo anche io e mi permetto di consigliarvi La Zanzara, su Radio 24, certamente meno faziosa (il conduttore è di centro destra, ma ha sempre un alter ego di centro sinistra in collegamento) e decisamente più divertente.

La campagna di Zapping, certamente giusta, credo sia nei fatti ininfluente. Però se si è riusciti a salvare Shakine, forse l'opinione pubblica mondiale può davvero far qualcosa. Magari aderisco anche io.

In Cina ne ammazzano una media di 7-8000 l'anno, in Iran hanno una media di un'esecuzione ogni 8 ore.
Il Comune di Ancona ha una gigantografia di Sakineh appesa alla facciata della sede, mentre sui giornali c'era la foto di un iraniano impiccato in una grù nella piazza dove ha commesso il suo crimine.
Perchè Sakineh (che ha ammazzato il marito) si e Mr.X no?
Forse dovremmo smettere di fare appelli contro i singoli casi, per quanto lodevoli siano le intenzioni e servano a portare il problema alla ribalta, e focalizzare gli sforzi contro la pena di morte in generale.
Personalmente credo che niente sia peggio del carcere, ma capisco che non sia facile, e tutto sommato nemmeno giusto, interferire con le leggi di altri Paesi.
Non mi piace quando la lotta alla pena di morte viene strumentalizzata solo per mettere in cattiva luce l'Islam.

Off-topic

Spenta la eco della protesta dicine di ragazzi fatti fuori, processati sommariamente.Guardate che succede in Egitto... quale è la parte giusta?nessuno... l'ingiustizia è insita nell'uomo nella sua tendenza a non cercare a giusta pace e l'uomo , la sua sensibilità personale, , quella collettiva, dovrebbero più contare di quest o quella religione, che possono essere anche associate al comportarsi giustamente, tutte...è sempr e e solo questione di interpretazione che si dà alla religione.

come se la fonte citata sia sia la bibbia

mavalà

io l'ascolto sempre e credo che sia uno dei pochi conduttori equidistanti dalle parti politiche, non a caso gli ospiti sono sempre variegati tra cui spesso, prima che passasse a miglior vita Curzi, noto giornalista di destra ed ex direttore di telekabul, e, fra quelli ancora in attività, spesso c'è il prof. Pasquino, ex senatore progressista e collaboratore del Fatto quotidiano, anche lui noto agitprop, Giuseppe de Nardis, altro noto fascistoide,
e per contraltare esponenti e giornalisti di destra o centrodestra quali Marcello Veneziani, Teodori, e altri di cui mi sfugge il nome.
Tutti possono parlare a ruota libera con la sola condizione di stare nei tempi.
E' anche vero che il Forbice s'inalbera quando qualche ascoltatore spara cazzate e parla a vanvera o con le fette di prosciuttro agli occhi.

E' chiaro, che a sinistra un'informazione equilibrata e corretta non è mai gradita e tollerata. E' corretto e sincero solo chi spara sul pianista (in questo caso lo strimpellatore Berlusconi)

Ma fateme capì...Zapping è faziosa...allora Annozero e Ballarò cosa sono?

Mi capita spesso di ascoltare Zapping e le opinioni di chi conduce sono chiare. Ciò non toglie che vengono poi chiamati opinionisti di tutte le parti e questo mi basta per dire che è una trasmissione corretta.

Esattamente quello che fanno i vari Santoro, Floris, Lerner etc....si capisce come la pensano, ma invitano ospiti di tutte le parti. Per me sono corretti anche loro. Magari è un po' meno corretto che in prima serata in tv ci siano SOLO loro, ma questo è un altro discorso.

Forbice si distingue da tutti gli altri perché leva la parola agli ascoltatori, pratica la censura, fa interrompere i collegamenti telefonici mentre questi parlano.Se è prepotente oltre che fazioso, non si sfoghi con chi telefona, lasci perdere le telefonate e faccia solo intevenire gli ospiti in collegamento telefonico , non gli ascoltatori... con loro sta zitto, non si permette di dire nulla... a differenza degli altri conduttori televisivi , che dibattono anche gli ospiti, lui è un vigliacco, legittima la trasmissione con ospiti autorevoli e non di parte ovvero non militanti per poi sfogarsi con gli ascoltatori facendoli apparire come sottoesseri.la sua sostituta è poi una incompetente, quando lui è assente.La rai brilla perché piena di raccomandati e conoscentiu, tanto si sa... esempio, vi ricordate il caso di Landolfi che raccomandò Mari Lu Lucrezio e lerner che si dimise facendo teatro da direttore del tg1?Mari Lu Lucrezio ora è fissa in Rai, comunque sa anche fare i servizi, molti in Rai, quelli della cricca romana soprattutto perché la rai sta a Roma , non hanno idea di quello che dicono, questo alla radio soprattuttto.Dicono le prime cose che gli vengono in mente quasi a vanvera,non sono speaker radiofonici.Le entrate della Rai sono quelle del canone.Mi tocca stare sempre a precisare a causa della poca attenzione di altri.Adesso mi iscrivo pure io come utente VIP a questo punto, per amor di verità, non per amor proprio.

Primo anche nella chiesa cattolica si parla di blasfemia e apostasia e anche quello è insulto all'umanità.Ovvero la blasfemia come inneggiamento al male in sé deve essre punita.Più che blasefemia la chiamerei inneggiamento alla violenza, rituali vari e mi riferisco a tanti fenomeni sommersi...trovo fogli verdi con caratteri indecifrabili anche fuori dal cimitero e chissà che qualche gatto squartato.Gli imbecilli, i disperati in giro ci sono sempre ...non ho portato quel foglietto in mostra, syava lì, nel piazzale antistante i due cimiteri di Senigallia...tutti se ne fregavano. A parte che per me i cimiteri non dovrebbero nemmeno esistere, ma fatti miei.Non sono posti sani per tanti motivi.
Ognuno crede in quello che vuole.Un cimitero non ridarà, eventualmente,la vita terrena ad Asia.

Poi ,scendendo nelle discusssioni passatempo:ogni conduttore si dovrebbe tenere la propria faziosità per sé, ha la responsabilità di parlare davanti a milioni di persone, non può mirare in modo metodico a convolgiarli verso la sua opinione.Questo vale per ballarò,santoro, la sette, vespa, paragone che è un po' più moderato, meno per Alessio Vici, che , tutto sommato, mi piace(matrix)... pretendere la perfezione è troppo.certamente Santoro è divertente, ma non è civilizzante, è come guardare un varietà.Niente è civilizzante.
Ultima cosa, la Rai deve essere assolutamente privatizzata e gli attuali proprietari di circuiti mediatici della Tv o della carta stampata devono essre esclusi da questa privatizzazione.Per lo meno,le nomine non devono essre governative, almeno,quelle di cda e direttori.Ciò è aberrante.Il governo non rappresenta la popolazione, ma deve rendere conto alla popolazione.è inutile che il PD facccia manifesti sull'inadeguatezza di Berlusconi, si dà la zappa sui piedi, si mostra ancora più inadeguato e l'unico che ha prevalso su Berlusconi in tutte e due le occasioni in cui si è presntato è stato fato accantonare, perché non faceva comodo a certe logiche partitocratiche.Lo so, non è lo spazio per scrivere certe cose, ma le repliche ai commenti degli altri devono essre approfondite e puntigliose, cioè devono essere menzionati aspetti necessari e non superflui.Io non posso desistere dalle mie idee, non ce la faccio.



Ed eccovi tutti qua. Vi indicano la Luna e voialtri guardate il dito. Esce la notizia del nostro Sindaco che aderisce ad un appello, per salvare una donna dalla pena capitale (condanna arrivata per blasfemia), e voialtri su cosa andate a discuisire, commentare e sindacare?...SULLA TRASMISSIONE RADIO dove e' avvenuto l'appello di Mangialardi, se sia piu' o meno faziosa!?

MA UN BEL CHISSENEFREGA DELLA RADIO NON CE LO VOGLIAMO METTERE!?!?

Asia Bibi, e' una contadina di religione cristiana protestante che viveva nel Punjab in Pakistan, e che rischia la morte. In estate, aveva avuto una discussione con altre contadine di religione islamica, su questioni religiose. Secondo le ricostruzioni, alla donna avrebbero chiesto di andare a prendere dell’acqua, ma poi si sarebbero rifiutate di berla perchè toccata da mani “infedeli”. Lei si è difesa da altre provocazioni delle donne e avrebbe fatto un paragone ritenuto blasfemo tra Gesù e Maometto, affermando che il primo si è fatto crocifiggere e chiedendosi cosa ha fatto invece il profeta per i musulmani. Asia Bibi è stata quindi picchiata, segregata in una cantina e arrestata dalla polizia chiamata dagli stessi abitanti del villaggio. Rischia la morte per impiccagione, sancita dal tribunale del distretto di Nankana.

PARLATE DI QUESTO e di RISPETTO DEI DIRITTI UMANI, perennemente violati quando di mezzo c'e' gente con l'amico immaginario, che si diverte a giocare come i bambini "a chi ce l'ha piu' grosso"!!

Un plauso al nostro Sindaco. Soprattutto per le inequivocabili parole: "l'accusa di blasfemia è un insulto all'umanità".

Il rappresentante di faramceutici Muhammad Faizan ha denunciato il signor Naushad Valiyani, medico pakistano a Hyderabad, per aver gettato via la sua carta di credito. Gesto che ha insultato il nome del Profeta, vista la sua coincidenza con quello del rappresentante. Il medico, scrive L’Independent ( http://www.independent.co.uk/news/world/asia/pakistani-doctor-held-under-blasphemy-law-2158702.html ) è stato arrestato in base alla legge sulla blasfemia attualmente in vigore. La legge sulla blasfemia è stata ampiamente messa in discussione dopo che Asia Bibi, una donna cristiana, è stata condannata a morte per aver insultato l’islam.
I critici della legge pakistana sulla blasfemia, dicono che dovrebbe essere abrogata in quanto è utilizzata per regolare rancori, perseguitare le minoranze e promuovere l’estremismo.

PARLATE DI QUESTO!!

Uno studente è stato arrestato a Karachi in Pakistan con l’accusa di blasfemia lo scorso trenta Gennaio per aver scritto in un esame commenti offensivi sul profeta Maometto, lo ha riportato il Daily Times ( http://www.dailytimes.com.pk/default.asp?page=2011%5C01%5C30%5Cstory_30-1-2011_pg7_15 ). La polizia sostiene che lo studente è stato preso in custodia dagli agenti in seguito alla segnalazione da parte del capo della commissione esaminatrice che aveva trovato dei commenti sul foglio delle risposte del ragazzo. Il giovane pare che abbia già scritto delle scuse ufficiali e abbia confessato agli investigatori di essere rimasto turbato dopo aver discusso alcuni argomenti con dei cugini in visita dalla Norvegia.

PARLATE DI QUESTO!!

Salman Taseer, governatore del Punjab, è stato ucciso il 4 di Gennaio ad Islamabad, in Pakistan, da una delle sue guardie del corpo. L’uomo politico si era espresso in termini negativi nei confronti della legge contro la blasfemia: secondo dichiarazioni del ministro degli interni Rehman Malik, l’assassino sarebbe già stato arrestato, e avrebbe confessato di aver ucciso Taseer proprio per le sue posizioni contrarie al provvedimento. Migliaia di persone avevano manifestato a Islamabad contro la legge: il leader religioso Sahibzada Fazal Kareem, scriveva il New York Times ( http://www.nytimes.com/2011/01/01/world/asia/01pakistan.html?_r=3&ref=world ), aveva chiesto e ottenuto dal governo rassicurazioni sul mantenimento delle restrizioni in vigore. L’articolo citava proprio Taseer quale più importante oppositore politico della legge, contestata anche da diversi gruppi di attivisti per i diritti umani.

PARLATE DI QUESTO...Altro che Radio Vattelapesca!!

In quante altre trasmissioni fanno parlare gli ascoltatori?
Lascia stare che ogni tanto s'incazza con qualcuno, ma le linee sono aperte. Da altre parti parlano solo i tromboni.

Tra l'altro, il fatto che tratti male qualche ascoltatore suona a suo merito. Non si arruffiana con chi, in fin dei conti, gli paga lo stipendio.

Ma sì, W il sindaco...sennò non sei contento.

Occhio però poi ad invitare a parlare in Comune chi difende i Talebani...(perché è successo anche questo)

Figurati, sto organizzando una conferenza a Senigallia per la presentazione di un libro, che prevede un dibattito finale. Ho invitato TUTTI i rappresentanti delle diverse religioni presenti sul territorio comunale e provinciale, ma sto' facendo una fatica bestiale a trovare un interlocutore islamico.

Non so chi sia quello che "difende i talebani", ma e' ovvio che anche loro dovrebbero avere voce in capitolo...Altrimenti che società pluralista e laica sarebbe quella occidentale italiana?
Pero' una cosa e' dargli la possibilità di esprimere le loro posizioni e le proprie idee. Un'altra e' "difendere" quelle loro posizioni o quelle loro idee. Ho paura che la sinistra buonista italiana, nei confronti dell'islam e della sua cultura, finirà con l'accorgersi troppo tardi, del genere di "cultura" che difendono.
No al razzismo. No all'islamofobia tutta lagaiola. Ma anche un no secco al calare le brache nei confronti di culture che hanno i valori all'opposto di quelli espressi nella nostra. Costituzione.

Off-topic

Paul,per favore , a me non insegni proprio niente.Quando scrivi"eccovi qua tutti" ...io non mi sento affatto parte in causa e non è tanto morale non distinguermi.Ok, non conosco gli aneddoti come te, consoco la sostazna delle cose e tu non sai cosa faccio da una vita nel bene o nel male.Ti rileggi meglio quello che ho scritto sopra e te la smetti con questi esercizi di erudizione.Non mi hai da insegnare assolutamente nulla.Non conosci nemmeno le altre cose che ho scritto.Non issarti da solo su piedistalli, non ne viene a vantaggio delle tue idee.Mangialardi ha fatto benissimo, tanto per precisare.c erca di metterti in discussione anche tu. A me proprio non mi tiri in mezzo,cioè non mi sento in mezzo.Posso parlare di forbice quanto mi pare, ho scritto anche altro .leggi bene ...perché l'esordio e le parole in stampatello.Dovresti fare gli opportuni distinguo m cioè dovevi per tua cirrettezza personale, farli.Poi fai come vuoi, ovviamente.