Latini: 'Vanno rivisti i blocchi di traffico'

Dino Latini 1' di lettura 03/02/2011 -

Recintare Jesi con limiti che bloccano l’accesso al centro e che tolgono funzionalità e fluidità alla periferia significa mettere in difficoltà tutta la zona della Vallesina, non soltanto la città di Jesi, che si trova nella condizione di non mettere a disposizione di tutti gli interessati i mezzi pubblici adeguati a superare il blocco creato.



Occorre ripensare, senza venir meno al progetto di una città più pulita e vivibile e a misura d’uomo, il percorso per arrivare per passi graduali a quanto pare oggi imposto per forza. Si tratta di scelte che debbono essere affiancate da misure alternative che oggi Jesi sembra non avere.

L’aspetto più rilevante che essendo la città un punto capofila dell’intero comprensorio le difficoltà per ricadute sono per tutti i cittadini dei comuni vicini che scendono ai Jesi per i servizi più vari. Difficoltà che non certo comprese e quindi accettate se così fatte e imposte.


da Dino Latini
Consigliere Regionale Api - Liste Civiche per l'Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2011 alle 15:39 sul giornale del 04 febbraio 2011 - 752 letture

In questo articolo si parla di traffico, politica, jesi, osimo, dino latini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gZD





logoEV