contatori statistiche

Gramsci ed i suoi 'Quaderni del carcere' a Palazzo Pianetti

2' di lettura 10/02/2011 -

L'anniversario dell'Unità d'Italia va celebrato con momenti di studio e approfondimento.



Antonio Gramsci nel chiuso di una cella carceraria scrisse le sue riflessioni sulle vicende che portarono all'Unità d'Italia. In quelle note, che formeranno poi il volume sul Risorgimento dei “Quaderni del Carcere”, si ritrovano elementi e strumenti di lettura utili per comprendere i valori, i limiti e le contraddizioni della complessa vicenda unitaria.

Giuseppe Vacca, già docente di storia delle dottrine politiche all'Università di Bari e attuale presidente dell'Istituto Gramsci di Roma nonché massimo studioso della figura e dell'opera del politico sardo, parlerà su “Il Risorgimento nei Quaderni del Carcere di Antonio Gramsci”. La conferenza del Prof. Vacca, organizzata dall'Istituto Gramsci Marche e promossa dall'Assessorato alla Cultura, si terrà giovedì 17 Febbraio alle 17,30 presso la Galleria degli Stucchi di Palazzo Pianetti, in Via XV Settembre n° 10. Interverranno all'incontro Ero Giuliodori dell' Istituto Gramsci Marche e Leonardo Lasca, Assessore alla Cultura del Comune di Jesi.

Giuseppe Vacca, nato a Bari nel 1939, si è laureato in Filosofia del diritto nel 1961, discutendo una tesi sulla filosofia politica e giuridica di Benedetto Croce. Libero docente in Storia delle dottrine politiche nel 1966, nel 1975 vinse la cattedra di tale disciplina presso l'Università di Bari. E' stato deputato nella 9a e 10a legislatura, eletto nel collegio Bari-Foggia. Dal gennaio 1988 è direttore della Fondazione Istituto Gramsci di Roma. Nella Direzione dell'Istituto Gramsci ha dedicato particolare attenzione ai temi del Novecento. In questo contesto si collocano la fondazione degli "Annali" dell'Istituto, della rivista "Europa Europa", l'impulso alla ricerca che ha portato alla monumentale "Storia dell'Italia Repubblicana" edita da Einaudi, le numerose acquisizioni di nuovi documenti dagli archivi del Comintern e del Pcus a Mosca, l'acquisizione dell'intero archivio storico del PCI da parte della Fondazione Istituto Gramsci. Nell'ambito delle iniziative dell'Istituto Gramsci a Jesi si segnala venerdì 20 Maggio alle 18,00 presso il Teatro Studio Valerio Moriconi la presentazione del volume che raccoglie le critiche teatrali di Antonio Gramsci negli anni 1915 – 1920. A presentare sarà Gualtiero De Santi dell'Università di Urbino e l'attore di cinema e teatro Rocco Papaleo, che leggerà alcuni passi di Gramsci.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2011 alle 12:58 sul giornale del 11 febbraio 2011 - 993 letture

In questo articolo si parla di cultura, jesi, Comune di Jesi, Giuseppe Vacca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/hfq





logoEV
logoEV