Quantcast

Maiolatesi: la centrale Turbogas va chiusa

Gilberto Maiolatesi 1' di lettura 10/02/2011 -

Si è conclusa la prima fase di confronto sul tema dell'inquinamento atmosferico, che ho condotto su delega del sindaco incontrando i gruppi di maggioranza, i presidenti delle circoscrizioni, le associazioni di categoria, i comitati ed i cittadini nel tentativo di tradurre a livello locale l'accordo di programma sottoscritto dai maggiori Comuni marchigiani con la Regione.



Da questo lungo percorso partecipativo ho potuto percepire come le tematiche siano complesse, delicate e che necessariamente vanno affrontate in una logica di area vasta. Ho anche condiviso con le diverse sensibilità presenti agli incontri che il livello di inquinamento dell'aria è pregiudicato, oltre che dall'impatto veicolare, anche dalle attività produttive e, relativamente alla nostra zona, dalla presenza della centrale Turbogas. Ritengo, di conseguenza, che tale impianto vada chiuso avvalendosi dei pareri legali che il Consiglio comunale ha peraltro richiesto e votato all'unanimità.

Proprio il Consiglio comunale credo sia il giusto punto di riferimento da cui ripartire per una seconda fase che necessariamente oggi si apre. Un Consiglio comunale aperto, che dia cioè voce anche alla società civile in tutte le sue componenti, può rappresentare un importante momento di confronto e tra l'altro permetterebbe alle forze politiche di maggioranza, così come concordato martedì sera, di proporre e condividere il documento che indichi all'Amministrazione comunale un piano di azione strategico con interventi ampi ed articolati.


da Gilberto Maiolatesi
assessore all'ambiente
ed all'integrazione





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2011 alle 17:14 sul giornale del 11 febbraio 2011 - 969 letture

In questo articolo si parla di politica, gilberto maiolatesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/hgW





logoEV
logoEV