Quantcast

Filottrano: Borgognoni (Pd), sulla sicurezza delle scuole la maggioranza dia risposte chiare

Saverio Borgognoni 2' di lettura 11/02/2011 -

Veramente arduo tenere il ritmo del duello a colpi di comunicati tra l’assessore Paolucci e il consigliere Carnevali riguardanti la sicurezza delle scuole filottranesi. Avevo già espresso il mio parere a riguardo sul periodico comunale già più di un anno fa, e rileggendo il pezzo ho scoperto che è ancora purtroppo attuale.



Questo la dice lunga su come nel nostro paese i problemi vengano presi di petto e le lecite domande poste all’amministrazione vengano evase nel modo più esaustivo,celere e trasparente possibile. Darwin, se avesse scelto Filottrano come cavia, si sarebbe trovato a mal partito nella necessità di dimostrare la sua teoria dell’evoluzione della specie, almeno quella politica.

Carnevali (e tutte le minoranze) pone dei giusti quesiti sulla sicurezza degli edifici scolastici, anche se a volte con atteggiamenti da novello “Masaniello” che non sempre condivido; la maggioranza, nella persona di Paolucci, risponde in politichese ed il risultato è che dopo più di un anno di polemiche la cittadinanza non ci ha ancora capito niente: sono sicure le scuole dove mando mio figlio? Che problemi hanno? A che rischio ci sottoponiamo ogni giorno? Chi ci deve pensare ? E quando?

Tornando alla “tenzone” mediatica, Paolucci sostiene che chi avesse proposte concrete si faccia avanti, forse per vedersi sbattere la porta in faccia, visto che nel corso di questa amministrazione tutte le mozioni di minoranza sono state respinte, in ossequio alla legge del pensiero unico (almeno ci fosse). Per chi avesse curiosità e voglia di far di conto basta andare sul sito del comune.

Ricordo anche che amministrare comporta onori (tagliare nastri,presenziare ad avvenimenti) ed oneri (informazione ai cittadini, trasparenza,risoluzione dei problemi) e sarebbe consigliabile non confondere le due attività.

Penso inoltre sia una perdita di tempo aspettare la collaborazione e le proposte di una minoranza le cui proposte vengono regolarmente bocciate, evidentemente segno di una loro inettitudine, oppure se si vuol veramente seguire questa linea vuol dire che ci siamo ridotti a raschiare il barile…. Consiglio quindi alla giunta di maggioranza di rimboccarsi le maniche e come prima (ma non unica)cosa informare i cittadini evitando l’uso del politichese.


da Saverio Borgognoni
Vice coordinatore circolo PD Filottrano




Questo è un articolo pubblicato il 11-02-2011 alle 17:15 sul giornale del 12 febbraio 2011 - 846 letture

In questo articolo si parla di partito democratico, filottrano, pd, saverio borgognoni, pd filottrano, saverio borgognonni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/hi9





logoEV
logoEV