Paradisi: 'Ora rendiamo pubblici i dati sul lavoro effettivo dei consiglieri'

roberto paradisi 1' di lettura 19/02/2011 -

Ho letto, e non è la prima volta che accade, un intervento del consigliere Mario Fiore, “ringraziatore” ufficiale della maggioranza e del sindaco Mangialardi, mirato a ringraziare (ma guarda un po’) il presidente Monachesi per i dati forniti sulla presenza dei singoli consiglieri nelle varie assise.



Il solerte ed entusiasta consigliere bene ha fatto. E’ importante infatti sapere quante volte un rappresentante della città si siede nel suo scranno. Siccome però personalmente ritengo che sia altrettanto importante che i cittadini sappiano cosa fa realmente un consigliere, oltre a sedersi e alzare la mano quando il sindaco lo ordina, ho richiesto alla presidenza del consiglio comunale di fornirmi, dalla data di insediamento del consiglio ad oggi, il numero e il tempo degli interventi in consiglio comunale di ogni consigliere, il numero delle interrogazioni orali e scritte presentate in consiglio comunale da ogni eletto e il numero delle richieste, di solleciti e di accesso agli atti fatto agli uffici comunali da ogni consigliere comunale.

Sarà mia cura informare in modo esaustivo l’opinione pubblica non appena riceverò detti dati. I senigalliesi avranno così modo di rendersi conto di quale sia la qualità del lavoro di ogni consigliere e, soprattutto, di quale sia il peso specifico di alcuni rappresentanti eletti dai cittadini. Sono certo che il consigliere Fiore, questa volta, ringrazierà anche me. Forse.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2011 alle 19:31 sul giornale del 21 febbraio 2011 - 3296 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, politica, coordinamente civico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hBY


Caro Avv.,non penso le forniranno mai i dati da lei richiesti,ma una serie di scuse per non poterglieri fornire.

Concordo con l'iniziativa di Paradisi. Di manine telecomandate ce ne sono già troppe in Parlamento...

P.S. Carina la definizione di "ringraziatore ufficiale". Sarcastica quanto basta... (del resto, dai "Paradisi" dei diversi rami genealogici - io appartengo a quello povero - c'è da aspettarselo). :-)

Commento modificato il 20 febbraio 2011

Infatti Paradisi...
Il consigliere piú votato dalla cittá nelle ultime elezioni é stato colui che non ha mai espresso un parere pubblico sulla cittá attraverso gli organi di stampa per anni né si é fatto conoscere in campagna elettorale con dibattiti, proposte, ecc.

E attenzione... perché non é nemmeno della maggioranza!

Non c´é che dire...la Senigallia di oggi é proprio una cittadina attenta ai contenuti, agli impegni, alle proposte (se mai ve ne fossero) ai grandi sforzi della politica di serie A...

Off-topic

Forse Paradisi non ha letto bene tutto il comunicato di Fiore, o ha fatto finta di non leggerlo.Il primo capoverso lo scarterei pure io , so scarto,lo cestino, dopo c'è pure altro , ma una cattiva partenza rovina tutto, come quella di Paradisi.
Si parla di sé e non degli altri, quando lo si impara a questo?Denigrare o citare altri non serve a niente, ringraziare, ecc.
Tutti questi parlatori o scrittori meriterebbero assai poca considerazione,nessuna.

Ineccepibile ed assolutamente lodevole la richiesta di Paradisi. Un peccato che sia stata fatta, a seguito di un'altra ineccepibile ed assolutamente lodevole richiesta da parte di Fiore.
Cio' che voglio dire, e' che ai cittadini interessa tantissmo essere infomrati su tutti questi dati relativi all'amministrazione della città, da parte della politica e dei suoi rappresentanti, e ben poco delle naturali e fisiologiche magagne e ripicche tra politici di parte avversa. Tante volte basta far bene le cose, senza portare sempre tutto allo "scontro politico/dialettico". Atrimenti e' normale che si viva in un perenne clima teso.

Uno che si presenta in consiglio comunale con un microfono, l'altro che alza le sedie, il sindaco precedente che non ascolta interrogazioni provocatorie, ma doivrebbe ascoltarle e non dovrebbero essere solo provocatorie , ma siete una massa, una massa...

...d'accordissimo! Però sarebbe utile avere anche i tempi effettivi della presenza in consiglio dei consiglieri.
Alcuni consiglieri arrivano tardi e vanno via prima, e su 6-8 ore di consiglio sono presenti per 1 o 2 ore.
E Paradisi è uno di questi... (non sempre ma spesso...)

Raoul

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Si Paul Manoni scrive quello che io non sono in grado di scrivere, ma il concetto è quello.Aggiungo che il solito lo "scontro politico/dialettico" per me è fatto increscioso e quindi , partendo da questo presupposto, che tutto si risolve nei soliti scontri, non è gradevole nientre.Spero venga pubblicato uil resto, è assai esauriente.Credo di non sblaterare, è il normale scontro politico dialettico, che,le normali fisiologiche ripicche e magagne sono invece sblateramenti, cioè sono il nulla e non sono rispettosi perchè tutti rapprrsentano tutti gli elettori, non faccio demagogia, ma siamo in democrazia parlamentare, o cambiamo forma di demoicrazia o niente.Tutto è a centottanta gradi piuttosto che lodevole, se si risolve in una tattica dialettica, nella solita caiara...sicapisce pure dai miei messaggi in sanscrito sopra... eh' basta con gli altri soliti disturbatori, si scrive se c'è un motivo, non per fare alleanza contro questo o quello.I due che scrivono sopra scrivono pure su Logos,sono d'accordo con Pardisi loro?Ovvio.Immagino la solita battuta di Omer Simpson , battuta è troppo, definirla battuta è troppo.

Non capisco l'associazione logica fra la definizione carina e il ramo povero.cioè la capisco, ma è arrampicata e non so perché mi devo rivolgere ad un Rottweiler,ma lo so, come ho capito la battuta, ma perché la ho capita io, ma non è ben riuscita.

Nicola cameruccio, il consigliere più votato,no?...Concordo completamente con il secondo commento di Lorenzo Fiorentini e , amaggior ragione, dico, ma a che serve il consilglio comunale, ma cosa rappresenta e non continuo.




logoEV