contatori statistiche

x

Record di droga sequestrata in una singola operazione a Chiaravalle

2' di lettura 19/02/2011 -

Marco Cardinali, agente di commercio chiaravallese di cinquanta anni, trovato in possesso di 21 kg. circa di hashish è stato tratto in arresto dai Carabinieri della Compagnia di Jesi, per traffico di stupefacenti.



Già da tempo l’uomo era tenuto d’occhio dai Carabinieri di Chiaravalle per le sue frequentazioni con soggetti gravitanti nel mondo degli stupefacenti e nella serata di giovedì 17, dopo un pedinamento che durava da alcuni giorni i militari hanno deciso di far scattare la trappola. Hanno atteso il ritorno dell’uomo intercettandolo mentre a bordo di una Mercedes classe A viaggiava a velocità sostenuta tra Montemarciano e Chiaravalle, probabilmente proveniente dall’autostrada.
I Carabinieri avevano infatti intuito che l’uomo avesse appena fatto il carico ed hanno deciso di eseguire un controllo: durante la perquisizione sommaria l’uomo ha manifestato segni di nervosismo che hanno indotto i militari a pensare di aver visto giusto. Così, accompagnato il sospettato in caserma, durante la perquisizione più approfondita dell’auto, dal bagagliaio, celati nel vano della ruota di scorta, sono saltati fuori 20 involucri realizzati con nastro da pacchi, ognuno dei quali conteneva dieci panetti di hashish. I panetti, dalla forma rettangolare con stampigliata la dicitura OLA, erano stati realizzati con cura, chiusi ermeticamente per evitare la fuoriuscita del tipico odore dello stupefacente, per riuscire ad eludere anche eventuali controlli effettuati con cani antidroga.
La indagini sono proseguite effettuando varie perquisizioni nella Provincia e tuttora sono al vaglio degli inquirenti gli elementi raccolti, per accertare il luogo di origine della droga e stabilire dove dovesse essere spacciata. Non è escluso che la sostanza non fosse destinata ad essere venduta al minuto nelle piazze di Jesi e Chiaravalle, ma che fosse previsto la distribuzione in pezzi da un chilo, successivamente smistata in tagli più piccoli.
L’arresto eseguito ha sicuramente bloccato un grosso canale di spaccio, visto che nella zona non si era mai verificato un sequestro di tale quantità di droga, pari ad un valore di mercato di oltre 150mila euro se venduta al minuto.
L’arrestato è rinchiuso nel carcere di Ancona Montacuto mentre le indagini sono ancora in corso e non si esclude che nei prossimi giorni possano portare ad ulteriori sviluppi.








Questo è un articolo pubblicato il 19-02-2011 alle 17:18 sul giornale del 21 febbraio 2011 - 4144 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, carabinieri, Doriana Metollari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/hBD





logoEV
logoEV