Montemarciano: Carnevale, polemica sterile. I problemi sono altri

carnevale 2' di lettura 22/02/2011 -

Difficile accettare che si possa fare polemica anche su una festa come il Carnevale, quando i problemi che debbono affrontare quotidianamente i comuni sono di ben altra rilevanza; ma visto che c’è chi si dà tanta pena per chiamarci in causa su questa vicenda riteniamo doveroso informare i cittadini sul come sono andate le cose.



L’Amministrazione contattò il presidente del comitato carnevalesco per fargli presente che nei locali in cui questo espletava la propria attività c’era una problema di agibilità (e le condizioni affinché un locale possa essere dichiarato agibile le determina la legge dello stato, non l’amministrazione comunale); i tecnici a suo tempo si interessarono pure al discorso di un’agibilità parziale, magari per i soli locali usati dal comitato, ma anche questa strada non poteva essere seguita per motivi di legge. Nessuno ha mai detto né al presidente, tantomeno al comitato carnevalesco, di lasciare immediatamente quei locali, ma si ragionò assieme e concordemente sul poter trovare una sede che comunque fosse facilmente raggiungibile e che fosse abbastanza centrale nel contesto di Marina.

Quando il consigliere Becci fornisce atti da appiccicare impropriamente all’interno di volantini dovrebbe anche avere l’accortezza di spiegare che nelle delibere non conta il titolo, ma il deliberato: nessun atto autorizzatorio è mai stato emanato dall’amministrazione. Negli incontri e nella corrispondenza, abbiamo sempre avuto parole di ringraziamento per gli appartenenti al comitato sia per l’attività svolta per la realizzazione del carnevale che per il modo in cui si sono occupati della loro sede. Tant’è che l’Amministrazione ha sempre sostenuto anche economicamente il loro operato da circa dieci anni. A questo punto dovrebbe spiegare il presidente Giangiacomi ai cittadini la razionalità della scelta di collaborare al carnevale di un altro comune invece che nel proprio.

Come amministrazione abbiamo come negli anni passati convocato la riunione delle associazioni locali per la realizzazione il Carnevale, partecipata da tutte tranne che dal Comitato Carnevalesco…. In questi giorni tante persone di buona volontà, si ritrovano assieme la sera per garantire alla cittadinanza ed ai bambini una bella festa; credo sia l’unico messaggio degno di nota: la positività e la concretezza sono la risposta migliore.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2011 alle 12:18 sul giornale del 23 febbraio 2011 - 2776 letture

In questo articolo si parla di montemarciano, carnevale, politica, Comune di Montemarciano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hGb


...ma l'astensionismo arrivato al 42% e il consenso al PD al 26%, non vi bastano? Volete andare ancora più giù? Boh... fate un po' voi!

Anonimo

Vede signor sindaco forse io ricordo male quell’incontro avuto in proposito con lei e la giunta, dove e proprio per questo le chiedevo insistentemente di scrivermi ciò che voleva comunicarmi perche come le dicevo se non ricordo male, ma lei proprio, (sempre che non mi sfugga qualcosa, visto che ho superato da poco i 60 anni forse x lei avrò anche l’asaimer), mi disse: le pare che le scrivo che lei è abusivo al mandracchio! o (mi sbaglio!) era sempre lei che ha detto che la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato il mio articolo sull’ennesima invasione dei nomadi sul lungo mare di marina? e che le forze dell’ordine si sono arrabbiate e pertanto visto che lei è abusivo al mandracchio lo deve abbandonare? (Mi faccia il favore visto che voi eravate tanti quella mattina io ero solo, se ho detto una cavolata o ho avuto qualche scompenso celebrale avvisate magari mia maglie per farmi fare una visita, sa chi soffre di queste malattie non se ne accorgi mai,) ed io la sera dopo una approfondita meditazione ho detto di sospendere le nostre attività visto per me, il tentativo di bavaglio e la vergognosa insinuazione che eravamo abusivi. Di tutto punto i nostri vigili tutti insieme il giorno dopo depositano la denuncia per diffamazione a mezzo stampa, sarà un caso? Bo? Bruno Giangiacomi

Appunto!
Siccome i problemi che pendono sui comuni sono talmente tanti quando é che intende quello di Montemarciano affrontarli???

Erosione spiaggia, inquinamento atmosferico, perdita lavoro, abbandono del territorio, bilancio, proprietá comunali, affitto municipio, raccolta differenziata rifiuti, piano regolatore, manutenzione strade, piano del traffico, sviluppo e prospettive per il futuro,...e chi piú ne ha piú ne metta...

Mi sembra che di fronte ai cittadini la diatriba venga percepita solo come una perdita di tempo della Amministrazione...

Altra cosa...
Se il Comitato Carnevalesco é oggi abusivo al Mandracchio perché non lo é stato mai dal 2001/2002 a oggi??
Dov´erano le istituzioni che oggi vietano l´utilizzo di quel luogo se non hanno visto l´irregolaritá per 10 anni??

Sono le risposte a queste domande che la cittadinanza si aspetta da una pubblica istituzione dello Stato.