contatori statistiche

Prc: ricordo di Alberto Granato

2' di lettura 07/03/2011 -

Il Partito della Rifondazione Comunista ricorda il dottore e scienziato argentino Alberto Granato morto a Cuba il 5 marzo scorso, all'età di 88 anni. Personaggio storico entrato nel mito del Che i suoi ricordi sono stati alla base del documentario di Gianni Minà 'In viaggio con Che Guevara' e del film 'I diari della motocicletta' di Walter Salles. Alberto Granato era stato a Jesi 3 anni fa, ospitato al teatro Valeria Moriconi.



Mi ricordo come se fosse ieri quando Alberto venne a Jesi tre anni fa.

Furono tre giorni straordinari che culminarono con quella bellissima iniziativa al teatro Moriconi, gremito oltre la sua capienza per ascoltare quel piccolo grande uomo parlare del suo amico, straordinariamente unico: il Che!

Con la sua semplicità catturò i cuori di tutti, e dei tanti giovani presenti, a cui rivolse le parole più significative, invitandoli a non aspettare che altri pensassero al loro futuro, ma di agire e lottare per cambiare le cose.

Essere stato amico di Alberto, quello che a significato per me, per la mia crescita umana e politica, è difficile da spiegare in poche righe.

Mi mancheranno le tante chiacchierate a casa sua all’Avana davanti un buon bicchiere di vino quando mi raccontava della sua amicizia con il Che, la sua allegria, il suo ottimismo rivoluzionario nel lottare tenacemente per una società più giusta.

Fino alla fine è andato in giro per il mondo con il suo sorriso e la sua spontaneità, per quella battaglia delle idee a difesa dell’umanità e della giustizia sociale, come il suo amico Ernesto ha fatto per tutta la vita.

E’ stato un lavoratore infaticabile, un medico ed un eccellente ricercatore, contribuendo in maniera determinante allo sviluppo della società cubana dopo il trionfo della Rivoluzione.

Oggi Alberto non è più tra noi fisicamente ma le sue idee e i suoi insegnamenti perdurano, perché sono patrimonio di tutti coloro che si battono per un mondo migliore.

A Cuba, nella sua Argentina, in America Latina e in tutti i paesi che hanno avuto la fortuna di conoscerlo, il suo ricordo e la sua condotta esemplare non cesseranno mai di vivere.

Ciao Alberto; un amico, un Compagno, un rivoluzionario!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-03-2011 alle 19:07 sul giornale del 08 marzo 2011 - 2222 letture

In questo articolo si parla di cronaca, prc jesi, Alberto Granado

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ibL