Correttivi alla ztl: sosta gratis per un'ora per lo shopping e strisce blu su via Leopardi

Maurizio Mangialardi 2' di lettura 08/03/2011 -

Viale Leopardi a pagamento ma con sosta gratis per i clienti del centro storico. E ancora, operazioni di carico e scarico più veloci per gli esercenti. Sono alcune delle modifiche al provvedimento della ztl in piazza Saffi, via Solferino, via Oberdan e via Chiostergi, che la giunta ha discusso ieri. Una giornata per la verità piuttosto impegnativa per il sindaco e per i suoi assessori perchè dove il vertice interno, la Giunta, ieri sera, ha riferito sulle modifiche da introdurre alla ztl alle associazioni di categoria.



In giunta abbiamo discusso di come recepire alcune istanze arrivate dai commercianti, dai cittadini e dai residenti del centro storico a seguito dell'allargamento dell'area pedonale -riferisce il sindaco Maurizio Mangialardi- gli interventi migliorativi sono minimali e non intaccato l'impostazione dell'estensione delle aree pedonali in centro che non si toccano e rispetto alle quali non torniamo indietro”.

Le principali problematiche emerse in queste prime tre settimane di nuova ztl riguardano le difficoltà nell'eseguire operazioni di carico e scarico all'interno della ztl, e il reperimento di parcheggi a ridosso di piazza Saffi, dopo quelli venuti meno con la chiusura di via Oberdan. “Abbiamo recepito la proposta di istituire una sosta veloce in prossimità di piazza Saffi ma questa operazione dovrà essere gestita con i commercianti -afferma il sindaco- pensiamo ad un'ora di sosta gratuita che gli esercenti regaleranno, tramite appositi grattini acquistati ad un prezzo speciale, ai proprio clienti. Allo stesso modo stiamo ragionando sull'introduzione della sosta a pagamento in viale Leopardi (oggi a disco orario di un'ora ndr) e questo anche per garantire il ricambio delle auto in sosta”.

Rinviata invece la decisione ultima sullo spostamento del mercato giornaliero da piazza Simoncelli a piazza Saffi. Il primo cittadino preferisce “affrontare un tema alla volta”. I correttivi alla ztl, una volta presentati alle associazioni di categoria, entreranno in vigore insieme all'accensione delle telecamere nei varchi di accesso alla ztl il cui nulla osta dal ministero è atteso entro un mese.






Questo è un articolo pubblicato il 08-03-2011 alle 23:55 sul giornale del 09 marzo 2011 - 2020 letture

In questo articolo si parla di attualità, maurizio mangialardi, giulia mancinelli, ztl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ify


la frase "non si torna indietro" è inquietante, perchè non tornare indietro se tutte le categorie (quelle che un sindaco dovrebbe tutelare) ripetono da settimane che questo provvedimento fatto in fretta e furia senza pensare prima alla soluzione non accontenta nessuno, ne commercianti ne residenti ne chi vorrebbe venire in centro, cioè TUTTI. Vivendo in centro ho parlato questi giorni con parecchie persone di questa innovazione, nessuno è favorevole, allora perchè non tornare indietro, magari prima si trova una soluzione e poi si chiudono vie importanti per chi lavora per chi abita e per chi vuol venire in centro ?

In sostanza, se oggi decido di andare a comprare chessò, qualcosa dal pilota, ieri devo andare a farmi dare il grattino.
Quindi, devo essere preveggente, ed inoltre devo spostarmi, magari da Bettolelle, due volte con l'auto.
E tutto per inquinare meno.

Sic!

SIg. Sindaco
Perche' non tinteggiare le strisce di blu' anche alla COOP delle Saline , al Maestrale e all' Ingrande?
Potrebbe essere un'alternativa di conconrennza leale tra commercianti. ma non prendera' in considerazione tale proposta xche'dalla cooperativa adriatica
arrivano tanti € di sponsorizzazioni e tanto altro.
Mi sbaglio? Forse s//o

Questo comune è arrivato all'assurdo.
Il problema è che da oltre 10 anni ancora non si arriva mai alla fine di questo infinito tunnel di pagliacciate:

"pensiamo ad un'ora di sosta gratuita che gli esercenti regaleranno" (ovvero parcheggi pubblici su suolo pubblico comunale gestiti da privati commercianti, per posteggiare gratis un'ora o sei commerciante, o amico, o parente, o cliente storico, o preghi in ginocchio...)

"introduzione della sosta a pagamento in viale Leopardi (oggi a disco orario di un'ora ndr) e questo anche per garantire il ricambio delle auto in sosta” (perchè il disco orario di un'ora su parcheggio gratuito non favorisce il ricambio delle auto in sosta?? sarà proprio il contrario??

Dichiarazioni che fanno rizzare i capelli!

Ribadisco la mia proposta di depedonalizzare il Corso 2 Giugno, togliere l'aiuola da Piazza Saffi e farci un parcheggio multipiano, costruire un eliporto in mezzo a Piazza Saffi per i clienti facoltosi, fare una doppia corsia carrabile sotto i Portici Ercolani e fare una seggiovia dalla Scula pascoli a Via Leopardi per gli scolaretti stanchi da cinque ore di lezione e ammazzati dagli zaini pesantissimi.
Siamo diventati schiavi dell'automobile e della comodità a tutti i costi, anche a scapito degli altrui spazi e dell'altrui salute.

Commento sconsigliato, leggilo comunque