Fiore sulla rissa al Mamania: 'Perchè succedono questi fatti?'

mario fiore 2' di lettura 08/03/2011 -

La vicenda sulla chiusura del Mamamia porta nuovamente all'attenzione le problematiche che sono alla causa di questi atti esasperati. Ogni volta che sento notizie di questo genere la prima domanda che viene di primo acchito da porsi è perché si è arrivati a compiere questi gesti e cosa li abbiano scatenati.



La chiusura del locale è un provvedimento cautelativo per la sicurezza di tutti ma come più volte ho detto, queste problematiche devono essere discusse in sedi competenti e con persone sicuramente più esperte di me. E' ovvio che in questo caso stiamo parlando di pochi e circoscritti esagitati che con il loro comportamento hanno danneggiato tantissimi altri giovani che hanno come scopo unicamente la voglia di divertirsi serenamente e nel rispetto degli altri, ma è opportuno porre l'attenzione sulle problematiche e sul disagio alla base di questi gesti.

La principale motivazione che mi ha spinto alla carica di consigliere è stata quella di porre rilievo al mondo giovanile e alle sue problematiche, che inevitabilmente coinvolgono tutti. E' necessaria la consapevolezza che il divertimento è fondato su cose semplici e non sull'esasperazione o sull'eccesso, nel rispetto di tutti. Il messaggio chiaro che deve passare è che per divertirsi i giovani non devono necessariamente ubriacarsi, drogarsi e picchiarsi e dobbiamo assolutamente prevenire ricercando la causa, piuttosto che reprimere con forza, con provvedimenti giusti e sacrosanti ma che non possono risolvere il problema alla radice.

Episodi di questo genere ci riportano alla reale situazione in cui vivono alcuni ragazzi ed è per questo necessario intervenire attivamente su questo, con la collaborazione attiva e propositiva da parte di tutti i soggetti interessati.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-03-2011 alle 12:24 sul giornale del 09 marzo 2011 - 4681 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivi senigallia, mario fiore, prima commissione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/icX


.

Fiore ha perso un'altra buona occasione per tacere. Il titolo allude a soluzioni che nell'articolo non ci sono.

Quando non si è in grado di individuare la causa, perché esistono "persone sicuramente più esperte di me", allora si dovrebbe almeno proporre qualche soluzione, in un comunicato.

Direi che da un consigliere che si è fatto eleggere "porre rilievo al mondo giovanile e alle sue problematiche", una soluzione ce la dobbiamo aspettare, no?

Che tipo di interventi possiamo mettere in atto? O, perlomeno, a chi chiediamo quali interventi mettere in atto?

Questo è il ruolo di un consigliere comunale, altrimenti forse è meglio stare zitti, perché comunicati come questo non servono a niente.

.

PS Io Fiore non lo conosco, è che quando qualcuno scrive dei titoli interessanti che ti invitano a leggere, e poi dentro ci trovi solo parole vuote, un commento non proprio positivo ti esce.

.


Dai cine-giornali stile ventennio con relative celebrazioni dei capi all'omelia della domenica

Il ruolo del consigliere e del politico in genere è convocare la gestione del locale per intraprendere una conversazione anche informale individuando cause ed eventuali rimedi.

Azione minima.

Non è uscire con un comunicato al giorno sulla stampa, non sapendo nemmeno che dire, per sollevare la propria popolarità.

Stesso discorso è valido anche per una amministrazione, per mano degli assessori competenti.

E infatti qui il risultato c'è stato...

Il progetto "sballo positivo", che battezzato tale parte piuttosto male visto il contesto che si accinge ad affrontare, grazie ai numerosi risultati già ottenuti ha trasformato infatti la città in un asilo nido di innocenti.

Cominciare nel vago, senza basi, fondamenta, obbiettivi, partecipazione, per solo spirito scenico..tanto vale non cominciare nemmeno.

Meglio un comunicato o una intervista giornalistica al giorno.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Ma questo Fiore, si rendo conto di quello che dice o vive in un mondo a se?

Off-topic

Questo sarebbe il senigalliese dell'anno? Siamo messi bene......era meglio il premio "lunare dell'anno"

Off-topic

Propongo di non commentare più gli articoli di Fiore

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Preferisco il consigliere Roberto Paradisi che con la sua Us Pallavolo fa fare sport ad oltre 200 giovani salvandoli dallo sballo, dall'Azione cattolica e da Mario Fiore

Ben venga chi fa qualcosa per i giovani, chi li salva dallo sbando tramite lo sport (quello fatto bene intendiamoci e non certo quello indirizzato a vincere a tutti costi e con qualsiasi mezzo..)

Mah.. io dico per fortuna che invece ancora esiste l'azione cattolica, gli oratori, e tutti quei posti in cui i giovani si ritrovano insieme, si scambiano oppinioni e crescono guidati da persone che ancora gli trasmettono quei valori come l'amicizia, il rispetto per gli altri, l'amore per il prossimo e per la propria vita. Ed anche in questi posti si fanno attività sportive e attività ricreative che danno danno ai ragazzi un senso alla loro vita, che tanto vuota appare nell'età adolescenziale.

Angelo Rossi

Probabilmente non si tratta unicamente di disagio giovanile, ma di una società sempre più violenta. Vedasi quanto è accaduto ieri pomeriggio sul corso quando un padre quarantenne ha rifilato prima uno schiaffo e poi una testata al naso ad un ragazzino di tredici anni. E questo, anche se nel caso non avrebbe assolutamente giustificato la violenza, come comunque mai sarebbe giustificata, senza alcun motivo. Questa società è intrisa di violenza verbale, fisica e morale. La politica, lo sport, le trasmissioni televisive e quant'altro ogni momento della nostra giornata ci inviano messaggi di violenza, e gli imbecilli assimilano.

Commento modificato il 09 marzo 2011

Off-topic

Quella di Megaco era solo la citazione di una splendida e notissima canzone di Zucchero Fornaciari: "Solo una sana inconsapevole libidine salva i giovani dallo stress e dall'Azione Cattolica..."

provenzan salvani

Off-topic

gli interventi di mario fiore dovrebbero essere analizzati con attenzione anche se sono pieni di nulla, davvero di nulla, se non di un generico e astratto buon senso che, alla fine, fa solo irritare il lettore. dovrebbero essere analizzati perché sono esemplari di certa politica dei nostri giorni, vuota e demagogica, e in particolare dovrebbero rifletterci sopra quelli del centrosinistra che, troppo spesso, fanno opposizione al governo berlusconi usando un linguaggio "alla mario fiore", sia detto senza offesa per il buon mario. mi ero ripromesso di non intervenire più su mario fiore, ma come si fa? non ha la minima autoironia, non si contiene, è donna con le donne, giovane con i giovani, operaio con gli operai, ecc. vi ricorda qualcuno?

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento modificato il 09 marzo 2011

@ Melgaco ...anche alla sana e consapevole libidine ci pensa Paradisi? :-)

Per leggere un articolo del genere mi ci vuole minimo il metadone.

Ricordo quand'ero piccino e la maestra a volte mollava qualche schiaffone. Anche la mamma o il babbo mollavano qualche "ciavattata", o anche le nonne che minacciavano col rasagnolo.
E non credo di essere stato l'unico che ha subito queste sane "violenze" da chi ci doveva educare.

Forse quella non era inculcata da questa sporca società (che alla fin fine siamo noi che componiamo questa società) e non era vista da lontano o dalla TV, ma "vissuta" direttamente e assimilata come forma di educazione, a capire quando si sbaglia.

Non sarà che ora manca un pò di sana "violenza" e i figli ci crescono maleducati?

io ho visto una madre rifilkare uno schiaffone ad un bambino apiazza del duca una sera e sono andato a dirle lei non si rende conto che sta commettendo un reato penale, non si rende conto?E questa zitta, finta di nona ascoltarmi...Ero seduto alla Bicchia, mi sono alzato di soppiatto...lei , signore, non ha fatto nulla?troppo tempo a parlare.
Sarei favorevole a quello che dice Melgaco, se le associazioni non si chiamassero Ludo et victoria o cose varie e per me ciò è dissuasivo.Credo che sia così...che bisogno c'è di qualificare lo sport e ok, distinguo fra una cosa e l'altra, ludi et victoria è poco intereessante rispetto alla vicenda veramente fuori posto del rugby senigalliese, Sena Rugby o ram, fa lo stesso.
per quanto riguarda Mario...le idee le ha, le buone intenzioni le ha, si fa troppo prendere dal protocollo, dovrebbe più liberare la sua mente.Lo scopo dei suoi comunicati è sano, però...Io sento delle cose da lui e non dette direttamente a me(capita che mentre sei qualcuno telefona), gli dico bravo , hai veramente volitività, poi si incarta coi comunicati, che non credevo essere così.
Io dello sballo positivo e via discorrendo non ne posso più .Chi può leggere il comunicato sconsigliato capisce.Chi è utente VIP me lo può pubblicare.Chi ha facebook lo vede sulla bacheca di mario Fiore.Io chiamo le forze dell'ordine se vedo un padre che fa così o prendo un po' di normale responsabilitrà(i bambini non si toccano, lo dice il codice) e vado a fargleilo rilevare...
Troppo facile parlare e lasciar fare!!!Dopo ci troviamo come al mamamia, con la sopresa, l'episodio emergente ed aclatante.
Praticamente sto facendo un lavoro per tappare le falle degli altri, è diventato un lavoro questo.Non un'oprea di morale, un'opera di decoro , ordine e rispetto del diritto, del vivere civile.

@Michele...era una citazione, ma non solo...l'azione cattolica ne ha rovinati tanti

@Mariangela...Paradisi, intercettazioni permettendo, alla sua libidine ci pensa a casa sua, non in palestra.

Commento sconsigliato, leggilo comunque