contatori statistiche

x

Con Pesaresi l'interporto di Jesi entra nell'Istao

2' di lettura 09/03/2011 -

Cresce la visibilità e l'autorevolezza di Interporto Marche Spa il cui presidente Roberto Pesaresi, è stato designato quale membro del Consiglio di Amministrazione dell'ISTAO, prestigioso istituto di ricerca e formazione presieduto da Adolfo Guzzini. La domanda di adesione era stata depositata congiuntamente il 21 Febbraio scorso da Interporto Marche Spa e dall'Autorità Portuale di Ancona, unite anche in questa nuova esperienza che dà seguito alle numerose iniziative già avviate e legate allo sviluppo dell'intermodalità e all'ampliamento dei traffici da e verso la piattaforma logistica delle Marche.



Il Consiglio di Amministrazione di ISTAO ha dapprima ratificato l'iscrizione di entrambi gli enti come soci partecipanti e poi ha designato il presidente Pesaresi quale membro del CdA.

“Aldilà degli aspetti formali - ha detto Pesaresi - sono lieto di rappresentare il Porto oltre che l'Interporto all'interno dell'organo amministrativo dell'ISTAO, istituto che da anni ormai è vanto anche a livello nazionale per quanto concerne la formazione e la ricerca. L'obiettivo - ha aggiunto - è quello di portare alla qualificata rappresentanza di imprenditori, politici e studiosi che già siedono in consiglio, l'esperienza acquisita in qualità di Vice Presidente Nazionale dell'Unione Interporti Riuniti con delega al quadro normativo e ai rapporti con la Conferenza delle Regioni, ma anche le ragioni dello sviluppo che legano il Porto di Ancona all'Interporto delle Marche in un'ottica di consolidamento e di crescita. Sottolineo che tutti i risultati fino ad ora raggiunti, sono stati possibili proprio grazie ai proficui rapporti che ci legano al presidente Canepa.
Anche nel recente incontro con il presidente Deng, del gruppo Zerowatt, sono emerse positive possibilità di sinergie alle quali lavoreremo con la prossima comune missione in Cina.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2011 alle 19:02 sul giornale del 10 marzo 2011 - 962 letture

In questo articolo si parla di economia, interporto, jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ih4





logoEV
logoEV