contatori statistiche

Chiaravalle: finalmente chiuso il circolo rumoroso, il Comune ora ascolti gli artigiani

popolo della liberta 2' di lettura 12/03/2011 -

“Il PDL segnala e denuncia le malefatte e sindaco e giunta si affrettano a correre ai ripari. Dopo le nostre proteste, infatti, il sindaco ha firmato un’ordinanza di chiusura per 6 mesi del circolo privato di piazza Mazzini spesso al centro delle lamentele dei residenti per episodi di violenza e di disturbo della quiete pubblica”.



Il PDL di Chiaravalle sottolinea che “il provvedimento, molto pesante e che dimostra la gravità della situazione, è stato adottato dal sindaco in fretta e furia dopo la nostra segnalazione”. “E’ doverosa una riflessione: se non fosse stato il PDL a farsi portavoce delle istanze dei cittadini, che chiedono solo rispetto della legge e sicurezza, e se non avessimo fatto sapere dell’informativa dei carabinieri del 31 gennaio, per quanto tempo ancora la giunta avrebbe tenuto soffocato il problema? Quante cose non vengono fatte sapere ai cittadini fin quando qualcuno non le porta a conoscenza dell'opinione pubblica?”

Il PDL chiede anche al sindaco di accogliere immediatamente le richieste della Confartigianato. “Non c’è alcuna sensibilità verso artigiani e commercianti ed abbiamo più volte sottolineato che i divieti di transito per cercare di migliorare la situazione dello smog sono inutili, anzi dannosi. Sindaco e giunta dovrebbero urgentemente concedere l’incontro alla Confartigianato che l’ha più volte sollecitato, facendo anche un rapido dietro-front sui parcheggi a pagamento. Come hanno sottolineato artigiani e commercianti l’operazione si risolve in un totale insuccesso che crea maggior caos ed inquinamento e danneggia cittadini e categorie produttive. Tra l’altro l’ampliamento delle strisce blu è stato fatto frettolosamente e male. Ci sono nuovi spazi gialli per disabili senza l’obbligatorio cartello, lo stallo di sosta per disabili davanti alla chiesa di S.Giuseppe è di colore giallo e blu, come se i disabili dovessero pagare la sosta e anche gli spazi riservati ai disabili della zona commerciale di via Che Guevara non hanno la prescritta segnaletica verticale, con la conseguenza che chiunque può parcheggiare senza essere sanzionato. La solita dimostrazione di superficialità e disattenzione per le categorie deboli.

L'amministrazione – continua il PDL - quantifica in 500000 euro i danni provocati dall'alluvione. Tali danni avrebbero potuto essere in parte evitati con una migliore e più razionale gestione del territorio ed un intervento più tempestivo, vista la segnalazione di allerta del giorno precedente della prefettura. Ai danni bisogna aggiungere quelli che per colpa dell'amministrazione continuano a verificarsi. L'incrocio semaforico tra via Leopardi, viale Vittoria e via Pace è ancora a lampeggio, dopo 10 giorni, e la viabilità è estremamente pericolosa. Sono già avvenuti alcuni incidenti anche gravi e nessuno interviene per ripristinare il semaforo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2011 alle 16:35 sul giornale del 14 marzo 2011 - 1116 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiaravalle, popolo della libertà, rumore, blocco auto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ioW