Scandalo bando: Mangialardi I e il suo Regno, una storia di ordinaria amministrazione

municipio 3' di lettura 14/03/2011 -

Ancora un atto vergognoso che contraddistingue questa amministrazione cosiddetta di centrosinistra. Il bando per la “selezione di un esperto in accoglienza e promozione turistica” a nostro avviso presenta due aspetti gravissimi. Il primo grave aspetto è il metodo di selezione. Saranno infatti valutati solamente i titoli, il colloquio resta un’ eventualità per alcuni.



Il candidato prescelto, secondo il bando, dovrà svolgere le seguenti attività: “-Predisposizione con il responsabile dell’ufficio turismo del piano annuale di promozione turistica; -Organizzazione e coordinamento di eventi...; -Predisposizione e coordinamento del materiale di promozione e di accoglienza turistica; -Coordinamento gestionale del sito turistico;...” Se, come è evidente, la figura prescelta non sarà un esecutivo, ma deve essere in grado di agire sapendo prendere decisioni anche in maniera autonoma, come farà la commissione a scegliere valutando solo i titoli? Con il tipo di selezione previsto al massimo si potranno presumere alcune conoscenze, ma non certo valutare le competenze. Su questo primo aspetto, allora, crediamo sia obbligatorio quantomeno un colloquio per tutti i candidati. Il secondo grave, vergognoso e incredibile aspetto del bando è questo: “…la commissione procederà alla formazione di una rosa di candidati da sottoporre al Sindaco per il conferimento dell’incarico previo eventuale colloquio………e il Sindaco sulla base degli elementi risultanti dalle attività curriculari…..individuerà il candidato a cui conferire l’incarico.”

Ci pare che questa parte del bando sia inaccettabile da chi vuole operare con trasparenza ed equità. Pensate: sarà il Sindaco e non la commissione che sceglierà e proclamerà l’eletto a suo insindacabile giudizio! Ha lui le competenze? Un delirio di onnipotenza deve avere colpito qualcuno. Ci risponderanno che tutto è nei termini di legge, ma rigettiamo questa motivazione, in quanto questi signori non hanno capito che il bando, anche se legittimo, è politicamente vergognoso e preoccupante, degno di chi vuole operare in modo politicamente arrogante e prepotente. A nostro parere, questo modus operandi, come già ripetuto altre volte, produce e alimenta quello che definiamo, senza mezzi termini, sistema di potere clientelare, con tutti i guasti sociali, e non solo, che tale sistema genera. I giovani in cerca di occupazione devono essere messi nella condizione di tenere la testa alta, di essere liberi nelle scelte, non asserviti ad alcuno. Chi è impegnato nelle istituzioni deve perseguire questa volontà e non costringere chi aspetta un lavoro a chinare la testa e piegare la schiena. Come fa questa amministrazione a scendere in piazza contro il berlusconismo quando è in sintonia nei metodi e si comporta anche peggio?

Cosa dice Città Futura che appoggia in maniera incondizionata il Pd? E non si dica che il bando sia stato dettato da motivi di urgenza. La prima interpellanza, che risale quasi ad un anno fa, del consigliere Rebecchini di Rifondazione Comunista, aveva riguardato proprio la copertura di questo posto effettuata, quella volta, a chiamata diretta. Ora arriva un tipo di concorso politicamente scorretto. Dobbiamo sottolineare che anche un sindacato confederale (la Cisl) , in commissione attività economiche, si è espresso l'altra sera, a riguardo, in modo assai negativo e ha balenato anche la probabilità e il pericolo di un confezionamento su misura del bando stesso. La cosa più giusta, a questo punto, è annullare questo bando e questo tipo di selezione ed attivarsi per un bando tutto nuovo.

Luigi Rebecchini consigliere capogruppo di Rifondazione Comunista, Roberto Mancini consigliere capogruppo di Partecipazione, Paolo Battisti consigliere di Partecipazione.


da Gruppo Partecipazione e Rifondazione Comunista




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-03-2011 alle 14:25 sul giornale del 15 marzo 2011 - 4089 letture

In questo articolo si parla di politica, Gruppo Consiliare Partecipazione, gruppo partecipazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/irj


Ragazzo al peggio non c'è mai fine,mi ripeteva qualche volta mio padre;che dire li hanno votati,bisogna tenerseli per altri 4 anni,pero'sarebbe interessante leggere il pensiero su questa vicenda, dei difensori d'ufficio che tante volte ci hanno illuminato...

Stanno tutti zitti!
Perchè se sono mantenuti a pane e mortadella dalla casta, ovviamente parlano solo a comando...o col telecomando...

E'evidente che c'è già un nome nella testa del sindaco e non si può correre il rischio di fare le cose per bene, altrimenti quel nome potrebbe saltare

Occorre documentarsi prima di esprimere pareri tanto categorici e cattegratici; leggete quì e poi se ne parli ancora: non prima:"http://www.diritto.it/materiali/enti_locali/oliveri1.html" Dopo gli approfondimenti si potrà anche discutere sulle lezioni di "moralità" e quale moralità ci sia da parte di chi ha tante ragioni da vendere ma poi fà cadere un governo per mettere l'Italia nelle mani di un governicchio; questo governicchio !!!

C'è un intervento delle 8,41 che conferma in pieno quel che tuo padre ti ripeteva

Forse occorre capire prima di documentarsi.
Stiamo parlando di un bando finalizzato alla selezione di un candidato da assumere.
Il bando è legittimo... ma anche "politicamente vergognoso" perchè la scelta finale non è "oggettiva" ma "soggettiva" nel senso che deciderà il Sindaco.

Illustrissimo tuttologo senigalliese dell'ultimo undicennio...

Gradirei porgerle una domanda se mi è consentito (e se poi mi risponde)

Lasciando da parte per un momento amici, parenti, interessi, ideologie, dietrologie, ecc.ecc...come si sentirebbe lei se avesse un figlio/a in casa trentenne abbastanza qualificato, disoccupato, amante anche del settore di cui stiamo parlando, e incapace di concorrere per un bando della Pubblica Amministrazione per il ramo che gli compete perchè il bando chiede per quella figura che potrebbe ricoprire alla cieca, prima tutt'altro (lauree legge, economia, scienze politiche) fuori da ogni logica argomentistica, poi nebbia totale su tutto l'iter procedurale di selezione...???
Come si sentirebbe suo figlio/a e di conseguenza anche lei in virtù di genitore, entrambi residenti cittadini e aventi diritto al voto???

Mi raccomando...prima di rispondermi pensi per almeno 1 minuto con la sua testa.

Poi se vuole può riconsegnarla al partito...

Qui c'è poco da documentarsi. E' stato scoperto un altarino ma ugualmente c'è chi vuole minimizzare sull'accaduto. C'è solo una cosa da fare; alzare le mani e chiedere scusa, ma questo atteggiamento di umiltà purtroppo non si addice nè agli esponenti del governicchio nazionale, nè a quelli del governicchio locale.

Le poltrone non hanno colore, sono sempre le stesse poltrone che da tanti, troppi anni, mantengono al caldo i culoni degli zozzoni pappatutto.
Potete votare chi vi pare, continuare a credere che la prossima volta andrà meglio...
Beata incoscenza di chi ancora non ha proprio capito come gira il mondo.

Il sarcasmo qualunquistico del signor Fiorentini mi sembra un bagaglio ingombrante che non gli consente di esprimersi con leggerezza !.- Chi, nella forma più immatura possibile, attribuisce ad altri la qualifica di “tuttologo” non ha evidentemente riflettuto sul fatto che mi sono semplicemente permesso di indicare una pagina internet (http://www.diritto.it/materiali/enti_locali/oliveri1.html) alla quale poter attingere per informarsi, senza alcuna necessità di rivolgersi a legali; ma Lei predilige la polemica, alla quale, spero costruttivamente, non posso sottrarmi.- Con la “mia testa”, io, “senza laurea”, sono venuto quindi a conoscenza che l' “inquisito” articolo 110, comma 1, del D.lgs 267/2000, prevede forme speciali di assunzione della dirigenza quando si tratta di :1) copertura dei posti di responsabile dei servizi o degli uffici; 2) copertura di posti di qualifiche dirigenziali; 3) copertura di posti di alta specializzazione, con contratto di lavoro a tempo determinato di diritto privato.- Quindi, sempre la stessa norma, legittima la piena libertà di attingere a dirigenti extra dotazione organica, con forme non concorsuali, per l'acquisizione di dirigenti da adibire a diretta collaborazione degli organi di governo.- PS1: Ho vinto un concorso riservato a Diplomati ma non ho avuto modo di accedere a ruoli dirigenziali per i quali era prescritta la Laurea ! PS2: non ho tessere di partito.-