contatori statistiche

Ciclismo: Tirreno - Adriatico a Evans, Scarponi terzo

Cadel Evans 3' di lettura 16/03/2011 -

Cadel Evans (BMC Racing Team) è il vincitore della 46a Tirreno – Adriatico. Alle sue spalle, in seconda posizione l’olandese della Rabobank Robert Gesink e sul terzo gradino del podio si è piazzato Michele Scarponi (Lampre ISD).



Come da previsioni della vigilia, la cronometro individuale conclusiva di 9,3 chilometri sul lungomare di San Benedetto del Tronto è andata al campione del mondo della specialità, Fabian Cancellara (Team Leopard Trek) che ha vinto con il tempo di 10’33” alla media di 52,890 km/h.

Cadel Evans ha quindi indossato la Maglia Azzurra Banca Mediolanum di leader della classifica generale, Robert Gesink ha conquistato la classifica del miglior giovane indossando la Maglia Bianca Esperienza Italia 150°, Davide Malacarne (Quick Step) ha conquistato la classifica dei Gran Premi della montagna indossando la Maglia Verde Cable Technologies mentre Michele Scarponi ha conquistato la classifica a punti indossando la Maglia Rossa Vacansoleil. L’atleta della Lampre ISD ha vinto anche lo speciale Premio Combattività in ricordo di Franco Mealli (votato da una giuria composta da giornalisti e addetti ai lavori).

"Ci credevo nella vittoria odierna anche se non si può mai essere sicuri fino a che non si passa la linea del traguardo… ora finalmente mi posso gustare questa bella vittoria quanto mai inaspettata e pertanto rassicurante" ha dichiarato Evans in apertura di conferenza stampa… A 5 km dal traguardo avevo già perso 7 secondi da Nibali ed in effetti non stavo andando benissimo allora mi sono messo a spingere un po’ più forte.. forse ero partito con un rapporto troppo duro ma alla fine nessun problema… Tirreno – Adriatico bellissima quest’anno con tutti i corridori più forti al via: avevo partecipato per la prima volta lo scorso anno e non a caso sono voluto tornare. Ho vinto, non posso chiedere di più!" ha concluso l’atleta australiano della BMC.

"E’ stata una bellissima vittoria per me e per la mia squadra" ha commentato Cancellara durante le premiazioni. "Si tratta del secondo successo del nuovo Team Leopard Trek ma la prima davvero importante… finalmente!" ha continuato lo svizzero. "Io sto molto bene e dopo questa vittoria il morale salirà alle stelle e potrò presentarmi al via della Milano – Sanremo con la giusta convinzione… chi può vincere? Siamo almeno 10-15 corridori molto forti, qualcuno sembra più in forma di qualche altro ma io non mi fido: sono sicuro che gente come Freire, Cavendish e altri qui alla Tirreno non si sono voluti mettere troppo in mostra di proposito" ha spiegato Cancellara.

Infine un proposito: "Io la Sanremo l’ho già vinta, quindi non mi devo dannare l’anima per controllare la corsa… chissà che questa non sia proprio la mia carta vincente che mi possa permettere di ripetere la “sparata” del 2008… io ci credo!" ha concluso lo svizzero.

Si conclude così questa prestigiosa edizione della Corsa dei Due Mari che ha visto quest’anno al via i più forti atleti al mondo. Ne sono testimonianza i vincitori di tappa di altissimo livello: il Team Rabobank nella cronometro a squadre di apertura a Marina di Carrara, Tyler Farrar (Garmin Cervelo) ad Indicatore, JJ Haedo (Saxo Bank) a Perugia, Michele Scarponi (Lampre ISD) a Chieti, Philippe Gilbert (Omega Pharma - Lotto) a Castelraimondo, Cadel Evans (BMC) a Macerata e appunto Fabian Cancellara (Team Leopard Trek) a San Benedetto del Tronto.

Il prossimo appuntamento con le gare organizzate da RCS Sport – La Gazzetta dello Sport è fissato per sabato prossimo 19 marzo con la Milano – Sanremo.



... ... ...
Scarica il pdf La classifica generale
Scarica il pdf Ordine di arrivo
Scarica il pdf Riepilogo delle maglie





Questo è un articolo pubblicato il 16-03-2011 alle 16:00 sul giornale del 18 marzo 2011 - 902 letture

In questo articolo si parla di ilario taus, sport, ciclismo, tirreno-adriatico, scarponi, cadel evans

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/iya