Piano degli arenili: Monachesi, ecco in cosa consiste la variante

spiaggia di senigallia 1' di lettura 25/03/2011 -

Enzo Monachesi, nella sua veste di consigliere nazionale del sindacato degli operatori balneari di Confcommercio (SIB), spiega cosa cambia con l'ultima variante al Piano degli Arenili.



"A differenza delle varianti precedenti che di fatto mettevano solo dei vincoli per gli operatori questa nuova variante da agli operatori delle opportunità. - dice Enzo Monachesi - L'importante è mettere a disposizione questo strumento prima dell'inizio della stagione".

Uno dei punti più importanti è l'istituzione dell'Ufficio Urbanistica del Comune come referente unico per gli operatori balneari per le modifiche sulla spiaggia, come ad esempio spostare un campo da beach volley all'interno della propria concessione.

"Le imprese hanno oggi la possibilità di consorziarsi e - continua Monachesi - possono quindi offrire nuovi servizi ai turisti. Ad esempio un albergo, consorziandosi con un operatore balneare, potrebbe offrire ai propri clienti la colazione in spiaggia".

La variante non prevede nuove concessioni, ampliamenti e nuove licenze sulla spiaggia.








Questo è un articolo pubblicato il 25-03-2011 alle 19:48 sul giornale del 26 marzo 2011 - 2681 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, politica, spiaggia, senigallia, rotonda a mare, piano degli arenili

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iUB


A parte che le spiegazioni sono molto, ma molto, scarne.

Tipico senigalliese: trasparenza zero.

Ma se la politica è stata occupata mesi e mesi per permettere agli alberghi di offrire la colazione in spiaggia, cosa che si fa in tutto il mondo (mancava solo a senigallia) per puro spirito imprenditoriale e non politico, non mi fermo dal dire che è stato solo uno spreco di tempo rubato all'amministrazione spicciola cittadina e alle altre tematiche più urgenti.

E allora anche questa sembra sempre più una riforma ad hoc, guarda caso, per il diretto interessato, magari per non rischiare di incappare in qualche abuso edilizio: presidente del consiglio, politico di maggioranza, bagnino, rappresentante categoria bagnini, rappresentante partito trasparentista, legalista e giustizialista delle leggi ad personam di Berlusconi...(commistione e conflitto di interessi alle stelle a livello cittadino)

Ma per Senigallia questo è poco o niente, no?

alfredo romiti

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Nuovo piano degli arenili, art. 8.2 c.2:
" Le attività espletate dai consorzi di cui sopra sono regolate, relativamente
all’orario di esercizio, dal medesimo provvedimento destinato agli stabilimenti
balneari che ne definisce l’orario di apertura e di chiusura."
Come mai il consorzio fatto dal presidente della giunta non rispetta il nuovo piano degli arenili?

Sarà forse per far divertire i bimbi ed i bagnanti anche durante la notte fino alle 4?





logoEV