Castelplanio: è Domenico Piccioni la vittima dell'incidente sull'A14

autostrada| 1' di lettura 05/04/2011 -

Domenico Piccioni, pensionato di 68 anni di Castelplanio, è l'autore dell'errore fatale che è costato tre vite, compresa la sua, domenica notte sull'A14 all'altezza della stazione di servizio Esino Nord.



Era quasi l'una di notte quando l'uomo, alla guida della sua Citroen C3, si è reimmesso contromano sull'autostrada uscendo dalla stazione di servizio e, dopo essere stato evitato di un soffio da un altro veicolo, il cui conducente ha lanciato per primo l'allarme al 113, si è scontrato con un furgone Doblò a bordo del quale si trovavano tre operai che si stavano recando a Torino per lavoro.

Nello scontro, oltre a Piccioni, sono morti due degli occupanti del Doblò, Mirco Alessandrini, 35 anni di Sant'Anna di Monteprandone, e Domenico di Bonaventura, 43 anni di Roseto mentre il terzo, Filippo Capriotti, 51 anni di Castel di Lama, se l'è cavata con il ricovero in ospedale perchè nello scontro è volato fuori dal furgone.

Coinvolti nell'incidente anche altre due auto: M.S. e M.M., entrambi senigalliesi, a bordo di una delle due, sono stati ricoverati all'Ospedale di Senigallia, insieme a D.S. , 34 anni di Bologna, mentre il conducente della seconda è rimasto illeso.

L'autostrada è rimasta chiusa per ore su entrambe le corsie in direzione nord e solo alle 6.00 il traffico è ripreso regolarmente.






Questo è un articolo pubblicato il 05-04-2011 alle 11:40 sul giornale del 06 aprile 2011 - 2688 letture

In questo articolo si parla di cronaca, autostrada, paolo picci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jf7


Una tragedia terribile ed evitabile, mi rifiuto di credere che non sia possibile adottare qualche tecnica per evitare che si possa uscire da un'area di servizio nella direzione giusta.

David M.

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Io sono lo sfiorato...mi sento un miracolato, prego per i due sfortunati ragazzi che hanno perso la vita.

Mi son visto arrivare questa macchina, per fortuna ero su un rettilineo, non andava forte, per un attimo ho pensato ci fossero dei lavori per cui non avevo visto la segnalazione.

Poi ho avuto l'agghiacciante sensazione che qualcosa di brutto stava per succedere...purtroppo così è stato.
Rimedi? Una barriera all'ingresso degli autogrill che si aziona solo all'entrata? Forse....




logoEV