Quantcast

Monsano: “Il CIR33 a casa delle famiglie”, dal mese di aprile nuovo progetto del Consorzio

cir33 3' di lettura 05/04/2011 -

Il CIR33, in collaborazione con il Comune di Monsano, presenta il nuovo progetto rivolto alla popolazione, denominato “Il CIR33 a casa delle famiglie”.



Ai fini di un sempre maggiore coinvolgimento della popolazione e di una efficace azione di sensibilizzazione alle tematiche ambientali, l’iniziativa intende introdurre una nuova forma di comunicazione con le famiglie, ovviamente focalizzata sul concetto di gestione sostenibile dei rifiuti. Si tratta di un’attività di comunicazione e di verifica tecnica “porta a porta”, volta a favorire il confronto diretto tra Consorzio e cittadini, i cui scopi possono riassumersi nei seguenti punti:
coinvolgere sempre di più i cittadini nelle iniziative promosse dal Comune e dal Consorzio (raccolta differenziata, riduzione dei rifiuti, riuso, compostaggio domestico);
raccogliere umori e suggerimenti dalla popolazione rispetto ai progetti avviati;
verificare l’esattezza dei dati in possesso al Consorzio in merito alle utenze servite.

Per far conoscere alle famiglie le varie iniziative e coinvolgerle in prima persona, il CIR33 si servirà di personale incaricato, che si recherà presso ciascuna utenza, così che tutti i cittadini potranno conoscere meglio le regole della raccolta differenziata e le tecniche di compostaggio domestico, nonché la possibilità di avvicinarsi alle buone pratiche di riduzione e riuso. Accanto a ciò, tutti i cittadini potranno esprimere i propri dubbi ed ottenere i relativi chiarimenti direttamente da parte del comunicatore, che lascerà anche una semplice guida, utile per usufruire al meglio dei servizi offerti dal Comune e dal Consorzio.

Contestualmente all’attività comunicativa, gli operatori proporranno alle utenze la compilazione di un apposito modulo digitale. All'avvio del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti, infatti, è stato consegnato a tutte le famiglie e agli operatori economici della città il contenitore di colore grigio da utilizzarsi per il conferimento dei rifiuti indifferenziati, il quale riporta un codice identificativo, che al CIR33 risulta, quindi, essere associato in maniera univoca al possessore. Il personale incaricato dal Consorzio effettuerà tale indagine porta a porta per verificare:
che il contenitore grigio inizialmente assegnato a ciascuna utenza sia ancora in possesso alla stessa;
che il nominativo dell’utenza che al Consorzio risulta associato al contenitore grigio corrisponda in tutti i casi a quello dell’intestatario della Tassa Rifiuti;
che tutte le utenze siano dotate di contenitori personali per la raccolta dei rifiuti.

A coloro che non si riuscirà a contattare personalmente, sarà chiesto di comunicare i propri dati e quelli relativi al contenitore grigio in proprio possesso attraverso la compilazione di un apposito modulo cartaceo, da riconsegnare a mano presso lo Sportello CIR33, tramite fax al numero 0731.221630 o per posta al Consorzio CIR33.

La popolazione sarà avvisata delle visite domiciliari attraverso una specifica campagna informativa che prevede anche tre banchetti pubblici programmati per sabato 9 aprile all’orario di uscita delle scuole elementari e medie, lunedì 11 aprile all’orario di ingresso dell’asilo e dalle 10 alle 12.30 al mercato cittadino.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-04-2011 alle 19:49 sul giornale del 06 aprile 2011 - 1178 letture

In questo articolo si parla di attualità, rifiuti, cir33

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/jiO





logoEV
logoEV
logoEV