Montecarotto: Moncaro, dalle Marche all'India per produrre vino

Moncaro 09/04/2011 -

Dalle Marche all’India, sola andata, per produrre vini. A dimostrazione che i vini marchigiani piacciono sempre di più, come confermato dai dati sulle esportazioni (+13% a valore) e sulle nuove rotte che i produttori seguiranno (dai Paesi Baltici agli Stati Uniti), col supporto della Regione Marche.



Si inserisce in questo approccio internazionale dei vini Made in Marche la scommessa vinta da Doriano Marchetti, presidente della società Terre Cortesi Moncaro di Montecarotto (Ancona), che ha costituito una società con la Cantina Enzo Mecella, viticoltore di Fabriano e imprenditori indiani per produrre vini nella regione del Maharashtra, a 400 chilometri da Mumbai. La tenuta è di circa 50 ettari e le bottiglie (30mila fra rossi e bianchi) sono commercializzate con il marchio Riona Wines.

Vietato però parlare di delocalizzazione. “Nonostante una legislazione in alcuni Stati indiani piuttosto restrittiva nei confronti degli alcolici – ha detto Doriano Marchetti - abbiamo pensato di portare il know how delle nostre aziende vinicole in un Paese che ha forti potenzialità di crescita”.

Così l’export dei vini prodotti nelle Marche si abbina alla produzione indiana, giunta alla seconda vendemmia, partendo da vitigni internazionali, come Cabernet, Merlot e Chenin Blanc.

Accanto all’esperienza indiana, Terre Cortesi Moncaro ha creato una società commerciale anche a Pechino, al 50% con un partner cinese.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-04-2011 alle 14:42 sul giornale del 11 aprile 2011 - 2024 letture

In questo articolo si parla di regione marche, vino, economia, moncaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jrF