Udc: rotatoria in viale M.L. King, l'Amministrazione non ha un progetto per Jesi

Udc 2' di lettura 13/04/2011 -

Un vero e proprio scempio nei confronti dell’ambiente e della città. La rotatoria in costruzione in Viale Martin Luther King è un affronto all’intelligenza dei cittadini di Jesi considerato che esistevano di certo altri 999 modi di agevolare l’accesso verso il nuovo Ospedale mentre l’amministrazione di Jesi ha utilizzato l’unico modo per realizzare un manufatto devastante per l’intera area.



L’Unione di Centro conferma quanto già detto dal suo rappresentante consigliere comunale Pentericci durante l’interrogazione presentata in merito alla realizzazione della rotatoria che sarcasticamente aveva proposto ‘l’arresto e la tortura con metodi medievali’ per gli autori di una così alta distruzione. Il progetto iniziale, più volte modificato per rendere più veloci i mezzi di trasporto che vanno in direzione Ospedale con evidenti costi aggiuntivi non preventivati, saranno tutti a carico della comunità.

Il costo complessivo di quella che chiamano ‘opera’ si aggira sui 250.000 euro di cui ben 50.000 euro in corso d’opera! Non si è tenuto conto dell’impatto ambientale, che praticamente ha distrutto un habitat omogeneo, bello e ben sistemato, e da tutt’Italia ammirato anche grazie alle riprese televisive in occasione dell’arrivo di una tappa del Giro ciclistico d’Italia. Dopo il buco sulle mura e l’ascensore di via delle Conce ora la distruzione totale di viale Martin Luther King. I cittadini di Jesi non meritano tutte queste brutture e l’Unione di Centro si meraviglia come ancora in maggioranza ci siano consiglieri comunali pronti ad avallare quello che la città intera respinge.

L’attenzione in questo momento va posta anche sugli aumenti dei costi dei servizi sociali alle famiglie che la stessa amministrazione Belcecchi a breve approverà. In un momento di grave crisi economica ed occupazionale, sentita anche nella nostra città, certe decisioni andavano superate con ben altre politiche. Purtroppo così non sarà e nel prossimo bilancio le tariffe per la scuola, gli asili, la casa di riposo, i servizi agli anziani, la raccolta dei rifiuti, i servizi allo sport subiranno considerevoli aumenti anche e soprattutto perché l’attuale amministrazione dopo aver per anni operato male e fortemente indebitatasi ora non si dimostra assolutamente in grado di adottare tagli al superfluo ed alle tante spese inutili dell’Ente.

Amministrazione che non riesce in concreto a realizzare un progetto futuro per Jesi che soddisfi quelle che sono le esigenze reali degli jesini con amministratori che non prendono decisioni su niente rimandando di settimana in settimana problemi veri come ad esempio quelli della lotta all’inquinamento in una città che l’Arpam, in base ai dati rilevati, ha sentenziato come una tra le più inquinate nella provincia di Ancona






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2011 alle 14:35 sul giornale del 14 aprile 2011 - 869 letture

In questo articolo si parla di politica, udc jesi, unione di centro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jzS