E se Senigallia non ci bastasse più?

Vivere Senigallia, Vivere Marche e Vivere Italia 2' di lettura 12/04/2011 -

Vivere Senigallia negli anni è entrata nel cuore dei lettori. Lo ha fatto pubblicando sempre notizie vicine a noi: quello che succede nella nostra città e nei nostri paesi. Oggi vi offriamo qualche cosa di più.



E' ancora più facile leggere le notizie delle Marche, d'Italia e del mondo su queste pagine. Le troviamo nel blocco del giornale di domani, le troviamo ancora in fondo ad ogni articolo. Ed anche in una possibile personalizzazione dell'home page. Ma non le troverete confuse con le notizie del nostro territorio se non le vorrete, perché Vivere Senigallia resta "Il quotidiano online della città e del territorio".

Ma perché leggere su VS le notizie regionali e nazionali?
I motivi sono tanti: ecco un elenco.

- È certamente comodo trovare tutte le notizie in un unico contenitore. Si legge più in fretta, si può commentare con lo stesso username e la stessa password e ci si ritrova in un ambiente web familiare, accogliente e ricco di servizi.

- Le Marche sono una piccola regione. Arrivare a Fano per il Carnevale, a Jesi per l'Opera o ad Ancona per una mostra alla Mole è cosa di tutti i giorni. A volte vale la pena uscire dalla propria vallata.

- Le notizie regionali che vi proponiamo, quelle di Vivere Marche, sono il risultato di una selezione delle notizie più importanti pubblicate su tutti i 15 quotidiani cittadini "Vivere" della regione. È un prodotto editoriale di ottimo livello, forse il migliore sul web regionale.

- Ritrovarsi a commentare le notizie nazionali o regionali con gli stessi amici con i quali si discute ogni giorno delle cose di casa nostra può essere divertente.

- Confrontarsi con i commentatori di Vivere Osimo (i più assidui dopo quelli di Senigallia), gli amici di Fano, e quelli degli altri giornali sarà certamente un'esperienza interessante e positiva.

- Infine un pizzico di presunzione da parte di Edizioni Vivere. Vogliamo offrirvi un'informazione sempre più completa. Speriamo sia un pensiero gradito.


Come Funziona?
È molto semplice. Ci sono tre modi diversi tutti egualmente efficaci.

- In fondo all'articolo, dopo i commenti (vedi immagine a sinistra), trovate l'elenco di tutti gli articoli del giorno. Prima quelli di Vivere Senigallia, poi quelli di Vivere Marche ed infine quelli di Vivere Italia.

- Nella colonna di sinistra, sotto "Il giornale di domani", trovate le notizie di Vivere Marche e di Vivere Italia che scorrono.

- In cima alla pagina principale del sito, nel menù "Come vuoi leggere il giornale?" selezionando "Includi notizie regionali e nazionali" le notizie di Vivere Marche e di Vivere Italia appariranno in mezzo alle altre.






Questo è un editoriale pubblicato il 12-04-2011 alle 19:03 sul giornale del 15 aprile 2011 - 1779 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, michele pinto, vivere marche, vivere italia, editoriale e piace a saracaponi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jy7


Off-topic

Sì, ma per fare un "quotidiano della città e del territorio" bisogna anche ascoltarli la città ed il territorio...e dare a loro parola...

Attendo la pubblicazione di una mia storia reale inviata oltre 15gg. fa con 2-3 e-mails di invito, 1 telefonata a Pinto e 1 in redazione.

Per lo meno mi basterebbe essere intervistato da qualcuno.

A tutt'oggi non mi sono mai spiegato questa diffidenza speciale nei miei confronti, nonostante gli inviti e i benvenuti di Michele nei commenti di replica.

...e se a Senigallia si vuol fare giornalismo libero dando voce a tutti o scambio di opinioni a senso unico fra combriccole di amici e fra conflitti di interessi...

Off-topic

Ciao Lorenzo,
il tuo non è un articolo, ma un editoriale.
Gli editoriali le redazione si riserva il diritto di selezionarli. Il tuo abbiamo deciso di non pubblicarlo.

Se puoi inserisci il link al tuo editoriale se lo hai inserito su qualche blog. Così i lettori possono farsi un'idea a soli.

Off-topic

Avevo dato pure disponibilità per essere intervistato...in quel caso sarebbe stato un "mio editoriale"??

Lascia perdere Michele!
Se non rispondevi forse ti faceva più onore.

Anzi, te ne dico pure un'altra: riprenditi questo account da dove posto i commenti e cancellalo dal database.


Off-topic

Se permetti chi intervistare lo decidiamo noi.

Off-topic

Ovviamente!!

Nel frattempo tra una intervista a una cagata di cane al parco, un politico locale o un solito noto cancellami questo account!