Chiaravalle: Pdl, Sindaco e giunta hanno in mente di prendere in giro tutti

Pdl 2' di lettura 20/04/2011 -

“Il visconte è dimezzato ma l’oligarchia è dura a morire!”. Usa l’ironia ed il titolo di un romanzo di Calvino il capogruppo PDL, Gianluca Fenucci, per commentare la seduta fiume del recente consiglio comunale e la assunzione delle deleghe che erano dell’assessore Moscatelli da parte del sindaco Montali.



“Che il sindaco abbia assunto le deleghe alla viabilità ed al traffico togliendole al suo vice Moscatelli – dice Fenucci – è la più chiara dimostrazione dell’impreparazione a governare dell’assessore ma è anche la prova dell’inadeguatezza dell’amministrazione comunale di Chiaravalle. Quando l’aula consiliare era piena di cittadini e commercianti il sindaco ha messo la sordina alle proteste interne di alcuni assessori e gruppi politici di maggioranza affermando, vox populi, di prendere in mano lei la situazione di via Leopardi e della viabilità ma a notte fonda, ben oltre la mezzanotte, quando l’aula era deserta, al momento di votare la mozione del PDL che impegnava la giunta a ripristinare immediatamente il semaforo di via Leopardi, il sindaco ha condizionato il dibattito e il resto della maggioranza asserendo che la mozione era ormai inutile tanto che è stata respinta con i 6 voti favorevoli dei 4 consiglieri PDL e dei 2 della Sinistra l’Arcobaleno.

Morale della favola: è una nostra vittoria aver quasi defenestrato l’assessore Moscatelli ma per i residenti ed i negozianti della zona di via Leopardi si prospetta un futuro amarissimo tanto che il semaforo è ancora spento nonostante le promesse di ripristinarlo immediatamente. Sindaco e giunta hanno in mente di prendere in giro tutti e bisogna stare con gli occhi bene aperti, pronti a tornare sulle barricate perché all’una di notte il sindaco si è rimangiato quanto aveva promesso a tutti.

La Montali ha sostenuto di non aver mai detto che ripristinerà il semaforo di via Leopardi ma ha solo promesso di incontrare i commercianti e di concertare con loro azioni e programmi. Ed i cittadini? Ed i residenti? Quindi, cari chiaravallesi, attenzione: questa giunta specializzata nel gioco delle tre carte è pronta nuovamente a prendervi per i fondelli!”.

Fenucci sottolinea come nella giunta e nella maggioranza tiri aria di crisi. “Fanno finta di niente ma tutti sanno che sulla questione di via Leopardi in giunta si è arrivati alle urla ed alle minacce di dimissioni e di sfiducia. Sono dovute intervenire le segreterie dei partiti ed anche l’on. Luciana Sbarbati per ricucire una situazione grottesca con l’assessore Moscatelli che non ha avuto neppure uno slancio di dignità altrimenti si sarebbe dimesso. Ma non è una novità visto che questa amministrazione comunale non si farà certo ricordare per il coraggio delle scelte e per le idee che potrebbero salvare Chiaravalle dal repentino decadimento che purtroppo sta vivendo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2011 alle 21:27 sul giornale del 21 aprile 2011 - 901 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiaravalle, popolo della libertà, pdl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jS6





logoEV