Massaccesi (Pdl), il Comune di Jesi organizzi in proprio la Fiera di San Settimio

Fiere di San Settimio 20/04/2011 -

Il Consigliere comunale del Pdl, Daniele Massaccesi, torna a parlare, in attesa di una risposta all'interrogazione sull'argomento che presentò ad inizio mese, dell'organizzazione della Fiera di San Settimio, ribadendo il concetto che sarebbe opportuno per l'Amministrazione pubblica occuparsi in proprio, o tramite incaricati, dell'evento senza accontentarsi di una piccola parte dei proventi incasati dalla "Blu Nautilus" al quale il Comune sembra aver intenzione di rivolgersi anche quest'anno.



"Rilevato che il Comune di Jesi si è rivolto, da tempo, alla Soc. “Blu Nautilus S.r.l.”, di Rimini, per la gestione e l’organizzazione della Fiera di San Settimio, tenutasi nell’ultima occasione dal 22 al 25 settembre 2010, società che si interessa anche della dislocazione e delle prestazioni economiche dei numerosi espositori-ambulanti ivi presenti, ci si chiede perché - dice Massaccesi - il Comune di Jesi intende stipulare anche per il prossimo anno analogo contratto con “Blu Nautilus S.r.l.” se è vero che, rispetto a quanto questa società percepisce complessivamente dai vari partecipanti alla manifestazione fieristica, ed a quanto ha sempre percepito annualmente, il Comune di Jesi dovrebbe a percepire un corrispettivo/compenso/aggio/ricavo non particolarmente rilevante?"

"E’ logico pensare invece - continua il Consigliere - ad un intervento diretto del Comune volto a far sì che, magari senza più avvalersi della collaborazione e delle prestazioni della “Blu Nautilus S.r.l.”, per ragioni di economicità e di opportunità, il Comune provveda – direttamente o con propri incaricati - alla gestione ed alla organizzazione della Fiera di San Settimio, e delle altre manifestazioni analoghe, nell’ottica di ottimizzare le risorse e le capacità rivenienti da tariffe e tributi pagati dagli operatori, che così andrebbero ad esclusivo beneficio del Comune e non di terzi?"


"E’ possibile - si domanda l'esponente Pdl - ed opportuno lasciare a terzi solo le attività che sono redditizie, o potenzialmente tali, senza valutare invece se è preferibile, specie in questo periodo, per il Comune di Jesi fare direttamente quello che permette un concreto e reale guadagno, senza accollarsi quindi solo le attività istituzionali o quelle “in perdita”, e poi lagnarsi del proprio “deficit”?"


da Daniele Massaccesi
Popolo delle Libertà – PDL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2011 alle 20:54 sul giornale del 21 aprile 2011 - 2672 letture

In questo articolo si parla di attualità, Daniele Massaccesi, Popolo delle Libertà – PDL, fiere di san settimio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jS4