x

Binci (Pd) presenta un ordine del giorno contro la riorganizzazione del partito fascista

Partito Democratico 1' di lettura 22/04/2011 -

Il Capogruppo del Partito Democratico, Andrea Binci, ha presentato un ordine del giorno al prossimo Consigliio Comunale in cui impegna lo stesso ad esprimere indignazione contro il tentativo Senatori De Eccher, Di Stefano, Digilio, Bevilacqua, Bornacin, Totaro di abrogare la XII norma transitoria e finale della Costituzione.



Questa norma vieta, sotto qualsiasi forma, la riorganizzazione del Partito Fascista e Binci, nell'ordine del giorno, definisce come "un insulto al tessuto democratico del Paese e l’ennesimo tentativo di ledere nei suoi valori fondanti la Carta Costituzionale" la presentazione del ddl n. 2651 ad oggetto ”Abrogazione della XII Disposizione transitoria e finale della Costituzione” da parte dei Senatori di maggioranza invitando "tutti Gruppi Parlamentari a manifestare la propria contrarietà a tale proposta di revisione costituzionale" e auspiscandosi che "che i Gruppi Parlamentari di appartenenza dei Senatori firmatari del disegno di legge, favoriscano il ritiro da parte degli stessi della proposta"



Scarica il pdf L'ordine del giorno presentato da Binci





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2011 alle 11:07 sul giornale del 23 aprile 2011 - 1045 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, Andrea Binci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/jWl