Fai organizza un primo maggio anarchico

FAI - Federazione Anarchica Italiana 1' di lettura 29/04/2011 -

Il prossimo 1 maggio, come di consueto, la FAI- Federazione Anarchica Italiana di Jesi ed il Centro Studi Libertari “Luigi Fabbri” organizzano delle iniziative per la giornata dei lavoratori, con il seguente programma: ore 11,30 Comizio presso i giardini Sacco e Vanzetti (Ex-carcerette), ore 13 pranzo sociale, pomeriggio proiezione del documentario “La battaglia di Chernobyl” e nella serata canzoniere di lotta operaia.



E’ un primo maggio contro il profitto capitalista che miete vittime in ogni luogo e maniera: dai giapponesi vittime della follia nucleare ai migranti che in cerca di un futuro sicuro vengono accolti con galera e morte sulle coste italiane, dai lavoratori di tutto il mondo che vengono sfruttati per una vittima ai deboli costretti a soffrire per le leggi di mercato.

E’ un primo maggio contro la guerra, quella in Afghanistan e dovunque, quella che riporta l’Italia colonizzatrice dopo 100 anni giusti in Libia per bombardare le sue città, per uccidere la sua popolazione, alla faccia delle menzogne della guerra chirurgica.

E’ un primo maggio contro i guasti della politica e del potere che da Roma al locale crea sperpero di denaro pubblico, malgoverno e distruzione dell’ambiente. Per tutto questo è necessario riaffermare la volontà e la dignità di chi lotta e lavora per un futuro migliore.


da Federazione Anarchica Italiana
Sez. Michele Bakunin - Jesi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-04-2011 alle 09:46 sul giornale del 30 aprile 2011 - 798 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, fai, Federazione Anarchica Italiana, Sez. Michele Bakunin, FAI - Federazione Anarchica Italiana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kai





logoEV