Monte San Vito: sicurezza, Sassi (FLI) denuncia sprechi e ritardi

Futuro e libertà| 2' di lettura 02/05/2011 -

In un momento difficile dell’ economia nazionale la prima regola in mancanza della impossibilita’ di incrementare le entrate e’ quella di evitare sprechi, il nostro comune si e’ distinto per operazioni che vanno esattamente nella direzione opposta. A fine dicembre 2007 e’ stato deliberato un contratto di adesione ad un progetto che doveva prevedere l’ aumento della sicurezza dei nostri concittadini e del nostro territorio.



Tale progetto prevedeva l’ installazione di telecamere ed un accordo con i comuni limitrofi e con le forze dell’ ordine per una integrazione di attivita’. Il costo ammontava a 117.000 euro di cui 58.526 a carico del nostro comune oltre all’ onere per la predisposizione degli allacci e alle opere edili ed elettriche e a circa 4300 euro annui per costi di gestione. Futuro e Liberta’ ha chiesto conto a distanza di ben 4 anni di conoscere lo stato d’ avanzamento di tale progetto. La risposta e’ stata disarmante, abbiamo pagato come anticipo ben 33.500 euro per lavori eseguiti ma a seguito di ulteriori sopralluoghi e al trasferimento della sede della locale stazione dei carabinieri oltre ai restanti 25.000 euro ci e’ stato presentato il conto per ulteriori 16.200 euro.

Ma tutto cio’ non basta, il progetto ha valenza solo nel caso dell’ adesione degli altri comuni limitrofi e all’ accordo con le forze dell’ ordine di cui non c’ e’ traccia, se non di adesioni di principio. A questo punto quanto esposto ci sembrerebbe gia’ sufficiente per gridare allo scandalo ma non e’ cosi’ , a seguito di eventi vandalici presso le nostre scuole l’ attuale amministrazione ha gia’ pensato di stanziare ulteriori 30.000 euro per un progetto di video sorveglianza. Una domanda crediamo sia lecita, ma dove sono state messe queste telecamere, cosa dovrebbero tutelare se non sedi come le scuole, che accordo esiste con la societa’ SIC 1 di cui tra l’ altro siamo anche soci?

Per questo motivo Futuro e Liberta’ in occasione dell’ ultimo Consiglio Comunale ha richiesto l’ audizione del presidente della societa’ per conoscere sia lo stato patrimoniale di detta societa’ sia le sinergie possibili nella gestione di tutte le attivita’. Troppo facile giustificare eventuali aumenti di tasse con la scusa delle minori entrate da parte dello stato, il nostro compito di amministratori e’ quello di gestire nel modo migliore sia i trasferimenti dello stato sia quanto i cittadini versano in tasse e quant’ altro. Per tutto cio’ FLI sta valutando la possibilita’ di rivolgersi alle autorita’ competenti per denunciare quello che riteniamo uno spreco ingiustificato.


da Giorgio Sassi
Consigliere Comunale di Monte San Vito
Futuro e Libertà




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-05-2011 alle 21:01 sul giornale del 03 maggio 2011 - 856 letture

In questo articolo si parla di politica, monte san vito, Futuro e libertà, Giorgio Sassi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kiv


gloria sordoni

quello che è più incredibile è che FLI si preoccupi di sicurezza e telecamere mentre incredibilmente tace sugli aumenti delle indennità degli amministratori.......