La RSU dell'Asur 5 aderisce alla mobilitazione del 20 maggio in Regione

rsu 12/05/2011 -

Le Scriventi, rilevano la assoluta necessità non più prorogabile di garantire e ricondurre seriamente e stabilmente le relazioni sindacali e la contrattazione sindacale zonale tra le Delegazioni Trattanti di Parte Sindacale RSU ZT5/OO.SS. e di Parte Pubblica Ente ZT5 /AV2 entro gli inderogabili termini giuridici previsti dagli artt. 3, 4 e 6 del CCNL 7/4/1999 e dal Protocollo d'Intesa Regionale del 24 Marzo 2011.



Le Scriventi ritengono prioritari:

• Il mantenimento della Contrattazione Collettiva Decentrata Zonale così come previsto anche dall'Accordo Quadro sulla istituzione delle RR.SS.UU. con potere di firma, oltre il rinnovo delle RR.SS.UU. ed oltre il 31 Dicembre 2011, possibilità antidemocraticamente ed anticostituzionalmente azzerata dalla legge regionale N. 17/10;

• Il miglioramento delle condizioni di sicurezza per operatori ed utenti della ZT5 e non l’esigenza stringente di mantenimento dell’equilibrio economico contemperato con la necessità che siano comunque assicurati i livelli essenziali di assistenza ed il massimo livello di qualità per servizi e prestazioni così come si evince dalla Determina N. 240 del 28/03/2011;

• Il ritorno, della discussione della dotazione organica e della programmazione del fabbisogno di personale , nonché delle direttive per l’assegnazione del personale e riorganizzazione delle risorse umane del SSR (dotazioni organiche) con i relativi piani occupazionali, ai legittimi tavoli di Contrattazione Decentrata Zonale;

• La difesa dei modelli organizzativi dipartimentali zonali, tramite progetti snelli e moderni misurabili, pensati sulla base delle esperienze e delle competenze più avanzate, capaci di assicurare una ponderata razionalizzazione (interazione ed aggregazione) delle risorse umane, tecniche-strumentali-strutturali ed economiche, nonché una appropriata autonomia e responsabilità gestionale;

• Stabilizzazione dei lavoratori precari come garanzia alla continuità e alla qualità dei servizi imprescindibile forza lavoro essenziale, indifferibile ed incomprimibile;

• Stop definitivo agli illegittimi indirizzi adottati in applicazione dei disposti del Ministro On. Renato Brunetta, notoriamente irricevibili fin quando non saranno stipulati nuovi contratti del Comparto Sanità;

• Il ripristino di una concreta e compiuta politica di investimento in direzione sottoscrizione dei Contratti Decentrati Integrativi Zonali, da considerarsi assolutamente “definitivi” ai sensi e per gli effetti del Protocollo d'Intesa Regionale del 24 Marzo 2011.

Pertanto, le Scriventi chiedono che le convocazioni della Parte Sindacale siano concretamente e compiutamente finalizzate a garantire le condizioni appropriate di dignità e sicurezza di utenti e lavoratori della ZT5 nonché ad assicurare relazioni sindacali serie ed a regola d'arte, per tutte le predette materie, previste dal CCNL, come da Accordo Regionale sottoscritto il 24 Marzo 2011, entro termini perentori.

Stante il grave e preoccupante momento contingente per utenti e lavoratori della ZT5 determinatosi:

1) per il drastico ridimensionamento delle risorse disponibili rispetto agli anni precedenti derivante dal riparto del fondo sanitario nazionale;

2) a seguito delle modifiche della LR 13/03 integrata e modificata dalla LR 17/10 e della conseguente DGRM 17/2011;

Rilevato il forte disagio dei lavoratori (turni, sostituzioni, straordinari, piano ferie, ecc...) nonché la necessità che l'azione della riorganizzazione da realizzarsi interessi l'intero sistema dell'offerta sanitaria su scala di Area Vasta e non si scarichi solo sul personale del Comparto, verificando e prevedendo situazioni rivolte a compromettere la qualità dei servizi ed i livelli essenziali di assistenza;

Dovendosi contemperare l'interesse al miglioramento delle condizioni di lavoro e la crescita professionale dei dipendenti della ZT5 con l'esigenza dell'Ente ZT5 di incrementare e mantenere elevata l'efficacia e l'efficienza dei servizi erogati alla collettività dell'Ambito Territoriale Sociale IX (comprensorio della ZT5);

Per tutto ciò, le Scriventi aderiscono all'iniziativa di mobilitazione indetta dalla ZT7 (RSU ed OO.SS.), aperta al coinvolgimento delle altre RR.SS.UU. delle Zone Territoriali, preannunciata per il 20 Maggio 2011 davanti la Sede del Palazzo della Regione Marche.

Confermando la disponibilità a collaborare attraverso percorsi condivisi e partecipati, le Scriventi annunciamo che nei prossimi giorni verranno definite le iniziative di informazione ai dipendenti della ZT5 nei modi e nelle forme ritenute più opportune.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2011 alle 19:27 sul giornale del 13 maggio 2011 - 722 letture

In questo articolo si parla di attualità, RSU e le OO.SS. della Zona 5

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kJi