Nove operatori cinesi per degustazioni e visite nelle aziende della provincia

16/05/2011 -

Dal 16 al 18 maggio, un gruppo di 9 operatori cinesi del settore wine & food interessati a commercializzare prodotti enogastronomici marchigiani nella grande distribuzione cinese, saranno impegnati in degustazioni e visite aziendali presso 7 imprese e 3 consorzi della nostra provincia.



Il 16 maggio oltre alle prime visite si è tenuta una presentazione del territorio e delle sue bontà presso l’enoteca regionale di Jesi. Ad accogliere gli operatori cinesi Giorgio Cataldi, presidente di Marchet, Azienda Speciale delle Camera di Commercio di Ancona, Alberto Mazoni, direttore dell’ IMT Istituto Marchigiano di Tutela Vini, Edmondo Di Natale del desk Cina di Marchet e Roberto Berdini esperto di food e& Wine in Cina.

La Cina si prospetta come uno dei mercati di riferimento per il Made in Italy: i prodotti enogastronomici e soprattutto il vino potranno godere in futuro di un mercato in forte espansione. Considerando però le differenze culturali e le diseguali abitudini alimentari è molto importante promuovere iniziative di educazione al gusto che implichino anche una valorizzazione della cultura e del territorio italiano. Proprio per venire incontro a tele esigenza è stato organizzato l’incoming di operatori cinesi di questi giorni.

A margine della presentazione di lunedì mattina si è tenuto uno show-cooking presso Italcook di Jesi che ha visto la partecipazione e il confronto di due chef: il primo marchigiano e il secondo proveniente direttamente dalla Cina.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2011 alle 18:18 sul giornale del 17 maggio 2011 - 741 letture

In questo articolo si parla di attualità, cina, Camera di Commercio di Ancona, made in italy