Basket: ultimatum dell'Aurora Basket al Comune sulla partnership di gestione del Palatriccoli

Livio Grilli, Carlo Barchiesi, Altero Lardinelli 17/05/2011 -

Nonostante sia trascorso quasi un mese dalla presentazione del progetto di partnership di gestione del Palazzetto dello Sport Ezio Triccoli, dal Palazzo tutto tace.



La richiesta di soccorso è stata lanciata dalla società aurorina lo scorso 1° Marzo quando, nel corso di una conferenza stampa indetta nelle sale comunali alla presenza anche del sindaco Fabiano Belcecchi, l'Aurora Basket fece appello a tutte le realtà territoriali affinchè potessero contribuire a sostenere quella che è l'unica realtà professionistica della provincia di Ancona.

L'Amministrazione Comunale, in particolare, era chiamata in causa riguardo un progetto di partnership di gestione dei locali del Palatriccoli. Lo scorso 21 Aprile è stato presentato il progetto al Comune che però ancora non ha risposto all'appello della società. "Siccome non chiediamo nessun sacrificio al Comune - attacca Livio Grilli, main sponsor con il marchio Apra e Consigliere Amministrazione Aurora Basket - devono decidere in fretta: noi possiamo aspettare massimo una settimana o dieci giorni. Se non va in porto questa cosa, lo diciamo fin da subito, noi avanti non c’andiamo! Noi non stiamo chiedendo soldi. E’ una cosa normalissima, anzi stiamo chiedendo meno di altri. Se non ci fossimo più nemmeno noi al palazzetto di Jesi non giocherebbe più nessuno."

"L’atteggiamento da parte del Comune - ha riferito il presidente dell'Aurora Basket Carlo Barchiesi - ci è parso un atteggiamento collaborativo. Certamente i tempi della politica non sono i tempi della nostra Società. La nostra proposta è importante e, lo dico da subito, noi non vediamo come non possa essere accettata, perché alla fine non ci rimette nessuno, anzi qualcosa ci guadagnano tutti."








Questo è un articolo pubblicato il 17-05-2011 alle 20:38 sul giornale del 18 maggio 2011 - 1168 letture

In questo articolo si parla di sport, aurora basket jesi, ilaria cofanelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kVl