Maiolati Spontini: Diego Mecenero parla di bullismo a “Il Maggio dei libri” alla biblioteca La Fornace.

Stemma del Comune di Maiolati Spontini 18/05/2011 -

“Il bullismo tra i minori: narrare per aiutare a vivere” è il tema dell’incontro, di stringente attualità, che il teologo, scrittore e giornalista Diego Mecenero terrà venerdì (20 maggio), alle ore 18, alla biblioteca La Fornace di Moie nell’ambito della rassegna “Il Maggio dei libri”, il progetto nazionale di promozione alla lettura lanciato dal Centro per il libro e la lettura, cui aderisce anche il comune di Maiolati Spontini.



Dopo il successo del primo appuntamento, organizzato in collaborazione con il Cis, con lo scrittore di romanzi gialli Massimo Mongai, e della conversazione di Massimo Raffaeli e Francesco Scarabocchi con il critico teatrale e giornalista Franco Cordelli, l’attenzione sarà puntata sul tema del bullismo. Dopo aver pubblicato numerosi testi scolastici e racconti per bambini, Mecenero presenterà “Lo smontabulli”, il suo romanzo che affronta delicatamente il tema del bullismo, presentato recentemente alla Fiera del libro di Torino.

C’è attesa anche per l’appuntamento di lunedì 23 maggio, quando dalle ore 18 fino alle 20, nel piazzale del centro culturale “eFFeMMe23”, di terrà l’iniziativa “Se mi vuoi bene regalami un libro”. Questi gli ingredienti della serata: un tavolo dove scambiarsi i libri, anche usati, che il pubblico porterà da casa, un leggio, un microfono, alcune pagine e la voce dei lettori, per una mirabolante maratona: un reading di brani di romanzi, inchieste, poesie, canzoni. Partecipare alla maratona della lettura è semplice: basta iscriversi e portare una o due pagine del proprio “libro del cuore” per una lettura di circa 5 minuti, con lo scopo dichiarato di “contagiare” un altro lettore e di passare il testimone. A fare da cornice all’evento ci saranno buona musica e gli aperitivi al Caffè Letterario.

“Un altro tema forte che ci proponiamo di far emergere - spiega l’assessore alla Cultura Sandro Grizi - riguarda il valore sociale e affettivo del libro. Portare il libro tra la gente, distribuirlo, farlo conoscere, esaltarne tutte le potenzialità perché sia percepito nell’immaginario collettivo come un autentico compagno di vita, per favorire e stimolare l’abitudine alla lettura, elemento chiave della crescita personale, culturale, sociale ed economica. Da qui la giornata dedicata alla Festa del libro del 23 maggio, pubblicizzata attraverso lo slogan ‘Se mi vuoi bene regalami un libro’. Regalare un libro può essere il mezzo migliore per raccontare di sé e, nello stesso tempo, per trasmettere a chi lo riceve la nostra attenzione nei suoi confronti. Sul piazzale della biblioteca verrà allestito uno stand con alcuni libri che si intende donare ai partecipanti, si tratta di doppi, libri scartati o donati. Si invita però a portare un libro anche usato da casa per scambiarlo con un altro. Non importa se il libro è vecchio o nuovo, interessante o noioso. Ciò che per voi può essere poco interessante ad altre persone può aprire orizzonti più vasti”.

La rassegna “Il maggio dei libri” si chiuderà sabato 28 alle ore 21 con Hernan Huarache Mamani che presenterà “Inkariy, la profezia del sole”.

Prosegue, intanto, la Mostra del fumetto in collaborazione con Scuola Internazionale Comics. Si possono ammirare circa 200 fumetti che hanno fatto la storia del genere accompagnati dalle tavole degli allievi della scuola di Jesi. Da Tex a Dylan Dog, da Cocco Bill di Jacovitti per passare a Diabolik, La Pimpa, Lupo Alberto, Asterix il gallico, a tutti i personaggi di Disney e della Marvel fino ai Manga.

Per informazioni si può telefonare al numero 0731/702206 o inviare una mail a info@bibliotecalafornace.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2011 alle 13:11 sul giornale del 19 maggio 2011 - 1270 letture

In questo articolo si parla di cultura, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini, Diego Mecenero

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kVC