Il Comune chiede l'istituzione della 5° sezione al “Federico II” nel prossimo anno sclastico

logo comune di Jesi 20/05/2011 -

La Giunta comunale ha chiesto ufficialmente al direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale e al dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale che venga riconosciuto all'Istituto comprensivo “Federico II” una quinta sezione per le future classi prime medie al fine di affrontare le due diverse e complesse problematiche presenti: l'integrazione degli alunni non italiani e l'integrazione degli alunni diversamente abili.



La richiesta nasce dal fatto che, qualora rimanessero le sole quattro sezioni, nel prossimo anno scolastico le classi di prima media sarebbero formate da 28/29 alunni ciascuna con almeno la presenza di tre ragazzi con handicap. Senza contare che nel corso dell'anno vi sarebbe l'obbligo di iscrivere eventuali ulteriori alunni stranieri che dovessero giungere nel frattempo in città.

La Giunta ritiene irrinunciabile questo obiettivo per il pieno e completo rispetto della normativa e per garantire adeguate condizioni organizzative e didattiche a tutela del diritto allo studio. Si fa presente, tra l'altro, che l'Istituto comprensivo “Federico II” lavora in maniera eccellente pur in condizioni di grande complessità e non deve subire ingiustamente l'aggravio delle condizioni di lavoro perché a subirne le conseguenze sarebbero pioi principalmente i ragazzi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2011 alle 15:18 sul giornale del 21 maggio 2011 - 666 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/k2R