Santa Maria Nuova: Pd, riflessioni sui risultati delle amministrative 2011

Partito Democratico 21/05/2011 -

Il pesante insuccesso elettorale della Lista sostenuta dal PD impone riflessioni che devono essere scevre da rancori e personalismi ma che, nello stesso tempo, devono valutare, con un’attenta disamina, gli errori commessi e tracciare una strategia per i prossimi anni.



Il PD di SMN, rispetto alle regionali del 2010, ha perso un terzo dei suoi elettori e, dopo 15 anni di opposizione, ed in una palese situazione di difficoltà dell’Amministrazione uscente, non è riuscito ad interpretare la voglia di cambiamento dei santamarianovesi tanto da divenire polo di riferimento per un’alternativa di governo.

Il risultato del voto ha dimostrato sia che, soprattutto in realtà come quella di Santa Maria Nuova, è importante un progetto politico calato sulle reali esigenze dei cittadini più che sulla appartenenza partitica sia che vi era nell’elettorato una voglia di ricambio, non tanto o non solo generazionale, quanto di metodo e di partecipazione (democratica.)

E’ sbagliato dare ora la colpa dell’insuccesso agli elettori, il cui voto sarebbe stato condizionato “…. da chiacchiere volte a screditare l’alleato mancato” ma ancor più fuorviante è il lanciare accuse, assolutamente infondate, verso chi all’interno Partito, pur non avendo condiviso la scelta della mancata alleanza con la Lista sostenuta da SEL, ha poi profuso con lealtà il suo impegno per l’affermazione del PD.

L’esito del voto ha dimostrato soprattutto che atteggiamenti di arroganza politica e la presunzione di autosufficienza sono strade che il PD deve abbandonare, soprattutto perchè conducono ad uno sterile isolamento.

Riteniamo perciò che il PD di SMN, negli anni a venire, dovrà svolgere correttamente e con serenità il ruolo di opposizione che gli elettori gli hanno affidato, tenendo conto però dell’ampia convergenza programmatica raggiunta nella fase pre-elettorale con la Lista che ha poi avuto il maggior consenso dagli elettori.

E’, a nostro avviso, altresì necessario riorganizzare sostanzialmente il Circolo, riacquistare quella serenità e compattezza che avevano caratterizzato il Congresso comunale del 2010, come ci viene richiesto inequivocabilmente dal nostro elettorato, rispettando il pluralismo delle idee che sempre ci ha contraddistinto ed impegnare il PD così ricompattato su progetti concreti per una buona e sana politica, che faccia il bene esclusivo di Santa Maria Nuova.



Angelo Ruggeri
Lucio Sabbatini
Alessandro Gregori
Consiglieri Circolo PD di Santa Maria Nuova




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2011 alle 10:30 sul giornale del 23 maggio 2011 - 1703 letture

In questo articolo si parla di attualità, partito democratico, pd, santa maria nuova, Pd Santa Maria Nuova

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/k5B